[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Negozi chiusi 25 aprile, Freda: "Mancata l'unanimita' per derogare"

“A fronte delle polemiche e delle prese di posizione emerse in questi giorni, a proposito della chiusura dei negozi sabato 25 aprile – commenta l’assessore al Commercio Sabrina Freda – vorrei ricordare che questa disposizione è regionale, e non dipende in alcun modo, come invece continuano ad affermare alcuni esercenti, dall’Amministrazione comunale. Dispiace, a questo proposito, constatare che un’organizzazione di categoria fornisca ai propri associati informazioni sbagliate, che vengono poi utilizzate a fini strumentali: in questo modo, viene meno non solo la correttezza dei rapporti istituzionali, ma si limita anche, con azioni controproducenti, la funzione di stimolo e valorizzazione delle attività commerciali che spetterebbe, in piena autonomia rispetto alla politica, proprio alle associazioni di categoria”.

“L’Amministrazione comunale – prosegue l’assessore Freda – sarebbe stata lieta di favorire l’apertura dei negozi, purché garantendo il pieno rispetto della Festa della Liberazione, ma è venuto a mancare l’unico requisito necessario per derogare al regolamento regionale: l’unanimità, a riguardo, tra le associazioni di commercianti, consumatori e rappresentanze sindacali. Il mancato raggiungimento di un accordo tra i soggetti coinvolti non ci consente, purtroppo, di eccepire a questa norma sovracomunale”.
“Per quanto concerne, poi, la promozione e la tutela degli esercizi commerciali – conclude l’assessore – confermo che è allo studio la creazione di sinergie tra commercio ambulante e in sede fissa, proprio allo scopo di armonizzare i settori e garantire gli stessi vantaggi a tutti. E’ un obiettivo che l’Amministrazione comunale vuole raggiungere entro l’autunno del 2009, anche se credo che, soprattutto per le attività collocate nel centro storico, i numeri parlino da sé: grazie al fatto che Piacenza rientra tra le città d’arte, gli esercizi collocati all’interno delle mura cittadine possono lavorare ben 355 giorni all’anno (comprese alcune festività), e non penso possa essere la chiusura del 25 aprile a fare la differenza. Ribadisco invece l’invito, che ho già rivolto in più circostanze a tutti i commercianti, a cogliere l’opportunità di restare aperti la domenica – a cominciare dal 26 aprile prossimo – sfruttando positivamente la presenza dei mercatini e delle iniziative volte a rivitalizzare il centro, che di frequente animano i fine settimana piacentini”.
 
 
Voci correlate:
  • 25 aprile
  • Sabrina Freda
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it