[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinč
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturitą
Tribuna politica
Opinioni



Crisi, 450mila euro dal Comune per le famiglie e chi perde il posto
  

Le misure del pacchetto, anticrisi definite dal Comune di Piacenza, sono state presentate in municipio con i sindacati Cgil, Cisl e Uil e l'Unione Commercianti. Presenti i segretari provinciali Gianni Copelli (Cgil), Gianni Salerno (Cisl) e Massimiliano Borotti (Uil).

Il sindaco Roberto Reggi ha spiegato che il pacchetto è stato messo a punto al termine di un lungo e articolato lavoro: “Siamo la prima città in Emilia che presenta una serie di misure concrete con due bandi rivolti alle famiglie e ai lavoratori per accedere al fondo costituito. La delibera sarà approvata nella giunta odierna". 

Le risorse sono state attinte dall'utile accantonato da Enìa alla fine dell'anno scorso: 200mila euro per la riduzione tariffe rifiuti e 250mila per i due bandi.

Sempre Reggi ha sottolineato come si sia lavorato “per individuare una platea vasta di beneficiari e il risultato è stato un bando articolato e completo”. “Non ci rivolgiamo ai soggetti disagiati, che hanno già a disposizione una serie di tutele, in questo caso i beneficiari sono tutti i lavoratori dipendenti subordinati e parasubordinati, anche precari, che sono perdono il lavoro. Abbiamo operato sulla base dell'esperienza fatta in questi primi mesi del 2009. I fondi verranno assegnati in maniera oggettiva e chiara.

Un'altra azione agirà sulle tariffe: 200mila euro per la riduzione della tariffa rifiuti, con un abbattimento di oltre il 10 % per 11mila famiglie. Stiamo lavorando sulla riduzione delle tariffe degli asili con valenza retroattiva per alleggerire ulteriormente le famiglie. Il nostro lavoro è un tassello di un mosaico articolato e quindi per evitare di moltiplicare i contributi sugli stessi beneficiari, il nostro elenco lo condivideremo con gli altri soggetti impegnati in azioni di assistenza: con l'intento di non sovrapporre gli aiuti. Infine stiamo mettendo a punto un pacchetto a favore delle imprese".

L'assessore ai Servizi Sociali Giovanna Palladini si è addentrata nelle misure: "Il nostro obiettivo - ha affermato - è di offrire aiuto a quelle famiglie del ceto medio che rischiano di precipitare in una situazione di povertà, per questo è stata definita una soglia di reddito Isee più alta, fino a 25mila euro, per l'accesso ai contributi. Verranno pubblicati due bandi nel 2009 per far fronte in due tempi distinti agli effetti della crisi: dopo Pasqua arriverà il primo (con 100mila euro a disposizione) e a settembre il secondo (150mila euro). La Commissione per l'assegnazione dei fondi sarà costituita da un rappresentante delle organizzazioni sindacali e da due dell'amministrazione comunale. Nella platea dei beneficiari non solo lavoratori dipendenti, ma anche atipici e precari".

L'assessore al Bilancio Paola De Micheli ha parlato delle due agevolazioni tariffarie inserite nel pacchetto anticrisi. "Per le tariffe degli asili nido è stato avviato - ha precisato - un monitoraggio per verificare se tra e famiglie con bambini nelle strutture comunali vi siano situazioni di difficoltà, per intervenire in maniera mirata. Abbiamo poi deciso di utilizzare 200mila euro per attutire l'impatto dell'incremento della tariffa rifiuti: ci sarà una riduzione del 10 % per alcune tipologie di contribuenti (i nuclei familiari con 3 persone e una metratura fino  a 80mq; 4 persone fino a 95mq; 5 e oltre persone fino a 130mq e gli over 65 fino a 80mq), sono 11mila i beneficiari potenziali: lo sconto sarà inserito nel conguaglio della bolletta di fine anno.

Positivo il commenti delle organizzazioni sindacali: "Azioni tempestive e concertate, complementari a quelle messe in campo da Provincia e Caritas".

LEGGI LE MISURE

 

 
Voci correlate:
  • Giovanna Palladini
  • Paola De Micheli
  • Roberto Reggi
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera č una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Societą Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Societą Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicitą su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it