[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Testamento biologico, Cuperlo (Pd): "Legge sbagliata e cinica"

Il dibattito parlamentare sul testamento biologico: la posizione del PD. S'intitola così l'iniziativa promossa presso la  Sede Circoscrizione 3 di Viale Martiri della Resistenza n.8 dal Partito Democratico di Piacenza. L'intervento è stato affidato al parlamentare Gianni Cuperlo, che non ha risparmiato critiche molto severe al provvedimento approvato al Senato. "Quello che è accaduto in Senato - ha spiegato Cuperlo - dovrebbe preoccupare non solo l'opposizione, ma tutti coloro che hanno a cuore una concezione laica e liberale della democrazia. Con un voto a maggioranza è stata approvata una legge fortemente voluta dal governo e dal centrodestra, completamente "blindata" nel dibattito parlamentare: sono stati respinti tutti gli emendamenti della minoranza. Il mio giudizio è che si tratta di una legge sbagliata, inutilmente punitiva, con un elemento di cinismo e non rispettosa del dolore delle persone".

Un estratto dal blog di Cuperlo:

“Cioè il tema, quando discutiamo di una legge di buon senso sulla fine

vita, non è il prevalere di una convinzione etica sulle altre.

Se il traguardo della politica è condurre le diverse convinzioni a un

assoluto senza distinzioni e valido per chiunque, l’esito non potrà che essere

di tipo autoritario.

Perché a seconda dei rapporti di forza parlamentari si determinerebbe

l’imposizione per legge di un’etica sulle altre. Il che è esattamente ciò che in

una democrazia non può e non deve accadere.

Quindi – almeno per quanti sono chiamati a scrivere le leggi – il punto

non è riversare nella norma la propria concezione della vita o della dignità del

vivere.

Compito dei legislatori, almeno in democrazia, è individuare una norma

che, in ragione della sua universalità, garantisca a ogni singola persona il

diritto di vedere rispettata la propria volontà quando in discussione siano la

sua vita, la sua dignità, la decisione su di sé.”

 
Voci correlate:
  • Gianni Cuperlo
  • Partito Democratico
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it