[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



"Dal dire al fare", gli incontri del Pd Valnure e Valchero

Buona partecipazione di pubblico ai due incontri di approfondimento che si sono tenuti mercoledì e giovedì sera presso l’aula del consiglio comunale di Ponte dell’Olio, nell’ambito della rassegna “Dal Dire al Fare” organizzata dal coordinamento PD Valnure e Valchero.


Il ciclo di incontri, che ha preso il via il 25 febbraio con una serata dedicata alle previsioni del nuovo PTCP (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale), si propone di affrontare, in modo chiaro e accessibile a tutti, i principali temi di attualità politica, raccogliendo interrogativi dai cittadini e provando a dare chiavi di lettura e risposte concrete con l’aiuto di amministratori e tecnici esperti.


L’appuntamento di mercoledì 18 marzo, intitolato “La scuola che verrà... forse” ha visto l’assessore provinciale Fernando Tribi e il coordinatore del centro di documentazione educativa della Provincia di Piacenza, Gian Carlo Sacchi, spiegare i contenuti dell’ultima riforma scolastica e discutere degli effetti che questa sortirà su scuola primaria, secondaria e sull’università.


I relatori hanno evidenziato come sempre più spesso sia messo in discussione il ruolo della scuola pubblica come mezzo di mobilità, in un sistema sempre più complesso nel quale la formazione appare come uno strumento imprescindibile di integrazione e coesione sociale. A fronte di una crescente domanda di “scuola di qualità”, la riforma Gelmini appare perciò una risposta inadeguata perché, anziché mettere al centro lo studente costruendo attorno a lui un sistema formativo flessibile, taglia risorse che sarebbero fondamentali per permettere un rilancio di tutto il sistema-paese..


L’assessore Tribi ha però sottolineato come Piacenza, con altissime percentuali di scolarizzazione e ottimi livelli di integrazione degli alunni stranieri e di coordinamento tra scuola e formazione professionale, sia un’isola felice, che si posiziona ai vertici in Europa per la qualità dei servizi formativi.


 Di politiche sociali rivolte ai cittadini si è invece discusso giovedì 19 marzo insieme all’assessore provinciale competente Paola Gazzolo e a Graziano Giorgi, esperto di servizi sociosanitari. Giorgi ha iniziato la sua analisi partendo da tre fenomeni dai quali nemmeno Piacenza è rimasta immune: un forte flusso di immigrazione, un invecchiamento della popolazione dato da aspettative di vita sempre più lunghe ed un aumento della povertà, soprattutto di quella “non tradizionale”. Giorgi ha sottolineato più volte che i suoi dati si riferivano alla situazione osservata prima della crisi economica che stiamo attraversando e quindi le aspettative sono di un generalizzato peggioramento dei parametri presentati durante la serata.


Le risposte che la Regione Emilia Romagna ha inteso fornire alle problematiche esposte passano per la costituzione di un “sistema” tra le diverse istituzioni presenti sul territorio, visto che la complessità delle situazioni rilevate non sono compatibili con iniziative solitarie da parte di singoli comuni.


L’assessore Gazzolo ha sottolineato come la Provincia di Piacenza nel corso del mandato Boiardi abbia attinto in maniera molto sostanziosa al fondo per la non autosufficienza della Regione Emilia Romagna, grazia ad una oculata attività di pianificazione e di rilevazione dei risultati ottenuti, che ha posto la Provincia di Piacenza (anche e soprattutto attraverso i distretti ed i comuni) all’avanguardia per quantità e qualità dei servizi forniti. Certo si può migliorare, ma le cifre ed i progetti presentati dall’assessore Gazzolo sono davvero impressionanti.              


Dal dire al fare continua giovedì 26 marzo e martedì 31 marzo con altre due serate: la prima dedicata alla crisi economica, alle sue cause e all’individuazione di strategie per affrontarla; nella seconda si parlerà ancora di politiche sociali, con una particolare attenzione a quelle messe in atto nella Provincia di Piacenza.


L’appuntamento è sempre fissato per le ore 21 presso l’aula del consiglio comunale di Ponte dell’Olio.



 
Voci correlate:
  • Pd
  • Valnure e Valchero
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it