[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Teatrogiocovita
A lezione di "Elementi del teatro"

Al via venerdì 20 marzo un nuovo progetto formativo nell’ambito del programma “InFormazione Teatrale” organizzato da Teatro Gioco Vita con il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Si tratta del percorso “Gli elementi del teatro”, a cura di Chiara Merli, esperta di discipline del teatro e dello spettacolo, che si pone l’obiettivo di studiare i dispositivi, le regole e i meccanismi sui quali si fonda il “gioco” del teatro. Il ciclo di incontri, che si terrà nel Ridotto del Teatro Comunale Filodrammatici, è rivolto in modo specifico agli insegnanti per i quali vuole essere occasione di aggiornamento, ma è aperto anche a tutto il pubblico, con ingresso gratuito. Il laboratorio intende accompagnare i partecipanti in un percorso di approfondimento attraverso gli elementi costitutivi del linguaggio teatrale.
Il primo incontro, in programma venerdì 20 marzo alle ore 17, avrà per tema “La dimensione spazio - temporale: luoghi e dispositivi situazionali del fare teatro”. Il ciclo proseguirà, sempre con inizio alle ore 17 nel Ridotto del Teatro Comunale Filodrammatici, venerdì 27 marzo (“La parola in scena: dal testo letterario al testo drammatico”), venerdì 24 aprile (“La prospettiva della creazione: regia implicita e regia esplicita”), giovedì 30 aprile (“L’attore e il personaggio”).
E’ Chiara Merli a spiegare il senso del progetto: «Spazio appositamente concepito e realizzato perché in esso abbia luogo una visione, il teatro, con il suo mondo immaginario, non appartiene al reale, bensì deriva da una finzione, da un mascheramento del reale che del reale stesso è metafora e al contempo lente di ingrandimento. Manifestandosi attraverso le materie stesse della vita reale (corpo, voce, movimento, spazio), il teatro trova la propria intima ragion d’essere nel produrre l’artificiato verificarsi di un evento nel quale, tra attore e spettatore, si instauri non una sorta di complice accettazione della menzogna, ma la tensione a un gioco di ricerca della verità, vissuto nella piena consapevolezza degli statuti di finzione sui quali non può non fondarsi ogni autentico gioco. Il nostro percorso si propone di fornire ai partecipanti gli strumenti di base e le principali linee-guida per indagare le ragioni e i significati primari del piano che disciplina la creazione della messinscena».
La curatrice del percorso, Chiara Merli, è laureata con lode in Storia del teatro e dello spettacolo presso l’Università degli Studi di Milano, ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Discipline filosofiche e discipline delle arti e della comunicazione all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Inizia ad occuparsi di educazione al teatro presso il Piccolo Teatro di Milano, nell’ambito della tournée 2000/2001 dell’ “Arlecchino servitore di due padroni”; alla collaborazione con il prestigioso stabile milanese affianca il lavoro presso l’Università degli Studi di Milano – Dipartimento di Storia delle arti, della musica e dello spettacolo e la collaborazione con il CRT – Centro di Ricerca per il Teatro di Milano. A un’intensa attività didattica, svolta in sede accademica nell’ambito degli insegnamenti di Storia del Teatro e dello Spettacolo, Organizzazione ed Economia dello Spettacolo e Drammaturgia Teorica, affianca una costante attività di ricerca nell’ambito della storia del sistema teatrale italiano e del teatro di regia, partecipando a numerosi convegni e seminari, tra cui la Settimana del teatro di Gargnano del Garda, di cui nel 2005 è curatrice e organizzatrice. Tra le sue pubblicazioni, oltre a numerosi saggi dedicati alle problematiche organizzative dello spettacolo, una monografia dedicata alla figura di Maurizio Scaparro (“Invito al teatro di Scaparro”, Mursia, 2003), la curatela del volume dedicato al CRT di Milano (“Il CRT – Centro di Ricerca per il Teatro”, Bulzoni, 2007) e il recente “Il teatro ad iniziativa pubblica in Italia” (Led, 2007). In qualità di giornalista pubblicista, collabora con il quotidiano “Libertà” di Piacenza e con la rivista teatrale “Hystrio”. Dall’anno accademico 2008/2009 è docente presso il Master in Management degli eventi dello spettacolo di Palazzo Spinelli – Firenze e presso il Master in Scienze e tecniche dello spettacolo dell’Università degli Studi di Parma.
 

 
Voci correlate:
  • Chiara Merli
  • Informazione teatrale
  • Teatro Gioco Vita
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it