[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Crisi, 21 milioni dalla Regione per l'innovazione in agricoltura

CRISI : 21  MILIONI DALLA REGIONE PER LA  RICERCA, L’ INNOVAZIONE E LA COMPETITIVITA’ IN AGRICOLTURA.

Contrastare la crisi economica sostenendo l’innovazione. Anche  in agricoltura. E’ questa la  strada  che ha deciso di percorrere  la Regione Emilia-Romagna   dando il via nel  2009 a un programma  straordinario di investimenti nel campo della ricerca e della sperimentazione in campo agricolo.  Le risorse  complessivamente a disposizione ammontano a circa   21 milioni e 500 mila euro: uno  stanziamento importante,  decisamente superiore  allo stanziamento medio annuale che negli ultimi anni si è attestato sui  13- 14 milioni  di euro.
Le   iniziative in arrivo sono diverse, ma  accomunate da  un obiettivo di fondo:     trasformare  la recessione in un’ opportunità di ulteriore qualificazione  del sistema agroalimentare regionale.    In particolare le risorse  destinate a sostenere  progetti di ricerca “applicata” e dunque  direttamente la competitività aziendale saranno pari a circa 8 milioni di euro,   7 milioni d euro andranno a sostenere  il “capitale umano”  ovvero l’attività di assistenza tecnica e consulenza professionale al servizio delle aziende, mentre 6 milioni  finanzieranno progetti di ricerca di interesse generale.
 
Tre bandi per la ricerca  e l’innovazione: entro il 23 marzo le domande di partecipazione
In prima fila ci sono i 3 bandi per la ricerca, l’innovazione e la sperimentazione in agricoltura  approvati dalla Giunta regionale nell’ambito  del “Programma poliennale  dei servizi di sviluppo al sistema agroalimentare” e   che stanziano complessivamente per il 2009   5 milioni di euro. Rivolto  a  università,  centri e istituti di ricerca, piccole e medie imprese agroalimentari,  cooperative di lavorazione e trasformazione,    consorzi,  il programma 2009 rappresenta un’importante novità rispetto agli anni passati: un filone di finanziamento  (1 milione 400 mila euro)   infatti è  rivolto a  sostenere progetti  di ricerca competitiva, immediatamente brevettabili, in grado di avere dunque ricadute dirette sulla capacità delle imprese di stare sul mercato.    Degli altri due bandi, uno  ( 3 milioni di euro)  è rivolto a sostenere a progetti di ricerca   di interesse più generale , nei settori forti del “made in Emilia-Romagna”   ( prodotti a qualità certificata,  tipici  e tradizionali )  mentre l’altro (390 mila euro) permetterà di finanziare  progetti  di ricerca   a sostegno  di un altro settore strategico, quello della produzione integrata, con particolare attenzione agli interventi in campo fitosanitario e  alle tecniche di fertilizzazione. I contributi nei tre casi  andranno da un minimo del 45%  ad un massimo del 90% dell’importo ammissibile,
I bandi sono stati pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione Emilia-Romagna,  n° 25 del 20 febbraio 2009, e le domande andranno fatte pervenire   entro il 23 marzo presso lo Sportello appositamente istituito  presso il Servizio  Sviluppo del Sistema Agroalimentare a Bologna, in Viale Silvani 6. Lo stesso Sportello è aperto per informazioni tutti i giorni feriali dalle 9 alle 13.
A questi 5 milioni vanno aggiunti ulteriori 3 milioni di euro  destinati a finanziare  i progetti poliennali di ricerca già approvati  e  avviati    in anni precedenti.

4 milioni 700 mila euro  per l’ innovazione  “dal campo alla tavola”

Uscirà  invece in aprile il bando per il finanziamento dei progetti di filiera che destina 4 milioni 700 mila euro per sostenere progetti di ricerca e di innovazione.  Un intervento anche questo innovativo che la Regione ha deciso di avviare nell’ambito del Programma regionale di sviluppo rurale.

1 milione 800 mila euro per  la diversificazione delle colture

Si tratta di risorse per  sostenere la ricerca e la sperimentazione a supporto della  riconversione  delle colture bieticole. In  questo  caso il bando è già uscito  e i progetti sono già stati finanziati.

7 milioni per  attività di assistenza tecnica e  consulenza professionale

Si tratta di risorse in parte erogate direttamente dalla Regione e in parte in arrivo grazie al Programma regionale di sviluppo rurale. L’obiettivo è di  sostenere l’acquisizione di competenze specialistiche  e l’aggiornamento professionale  degli agricoltori.    Gli agricoltori potranno   anche acquistare direttamente i servizi  di assistenza tecnica utilizzando specifici voucher .
 

 
Voci correlate:
  • Agricoltura
  • Regione
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it