[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Incontro Reggi-Moretti a Roma, ma non arrivano le risposte

Il sindaco di Piacenza Roberto Reggi, accompagnato dal presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani e dall’assessore regionale ai Trasporti Alfredo Peri, ha incontrato ieri mattina, a Roma, l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti.
Al centro della riunione, l’annosa questione della qualità dei servizi che l’azienda eroga ai pendolari, già oggetto di numerose proteste e della diffida che, nel dicembre scorso, il Comune di Piacenza ha notificato a Ferrovie dello Stato, per sollecitare il rispetto degli obblighi contrattuali precedentemente assunti in merito all’avvio dell’Alta Velocità e riguardanti, in particolare, l’incremento dell’offerta di treni interregionali nella tratta Piacenza-Milano, con l’obiettivo di un cadenzamento a 30 minuti e tempi di percorrenza non superiori a 50 minuti.
“L’incontro odierno – commenta il sindaco Reggi, ringraziando gli amministratori regionali per il loro prezioso sostegno – ha voluto essere, da parte nostra, l’estremo tentativo di proseguire responsabilmente nel confronto e nel dialogo con Trenitalia, prima di dare corso, come prevede il procedimento della diffida (scaduta da circa 10 giorni), a una causa civile nei confronti dell’azienda”.
A fronte delle richieste di chiarimento espresse dal primo cittadino di Piacenza e dai rappresentanti della Regione Emilia Romagna, Mauro Moretti ha risposto che gli accordi assunti nel 1994 non possono essere rispettati, a causa delle mutate condizioni del sistema di trasporto ferroviario. Specificamente, l’amministratore delegato di Trenitalia ha sottolineato come l’incremento dei passeggeri renda necessaria una cadenza addirittura superiore ai trenta minuti, evidenziando, nel contempo, il fatto che la realtà di Piacenza è uno snodo importante, ma deve essere vista nel più ampio contesto metropolitano milanese. “A questo proposito – riferisce il sindaco Reggi – ci è stato spiegato che il problema principale, che impedisce di garantire la puntualità, è di natura tecnica e riguarda l’utilizzo completo del passante di Milano. Un aspetto, questo, che Trenitalia deve risolvere insieme alla Regione Lombardia, con la quale sono in corso intense trattative anche per quanto concerne l’approvazione del Contratto di servizio”.
Anche su quest’ultimo punto, così come sulle altre questioni all’ordine del giorno, Reggi invierà a Moretti la richiesta formale di mettere per iscritto gli impegni assunti, al fine di valutarne l’efficacia e l’effettività. Nel contempo, anche la Regione Emilia Romagna porterà avanti questa istanza con gli amministratori della Lombardia, approfondendo un tema già affrontato nell'ambito degli incontri necessari alla preparazione dell’Expo 2015.
“L’attenzione del Comune di Piacenza sul problema – conclude Reggi – non viene meno, ma con il fondamentale sostegno della Regione Emilia Romagna è nostra intenzione continuare a vigilare affinché sia garantito, per i pendolari, il diritto a un servizio puntuale, efficiente e adeguato soprattutto nelle fasce orarie sensibili per chi si sposta per motivi di lavoro e di studio. A questo proposito, attendiamo la conferma scritta di quanto promesso dall’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato e valuteremo, in seguito, come procedere in questa azione di class action, per tutelare gli interessi dei cittadini”.
 

 

 
Voci correlate:
  • Moretti
  • Reggi
  • Treni
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it