[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Patto di stabilità: Piacenza fra i comuni più virtuosi

La stretta sulle finanze dei comuni, imposta dal Patto di Stabilità 2009, non toccherà Piacenza. Grazie allo spirito "meritocratico" dato al provvedimento del governo, i comuni con i conti in ordine non saranno chiamati allo sforzo di risanamento economico, anzi in teoria potrebbero allentare un po' i cordoni della borsa. A fronte delle cifre e dela graduatoria dei capoluoghi fornite oggi dal "Sole24Ore", Piacenza si colloca nel gruppo di comuni (sono 38) che nel 2009 potrà peggiorare il proprio saldo finanziario senza uscire dai confini dei Patto di Stabilità: di 2 milioni complessivi e di 20 euro per abitante. Il "Sole" evidenzia come i comuni italiani che hanno chiuso con il bilancio in rosso siano 1079 sui 2070 soggetti al Patto.

Dal pezzo del "Sole24Ore"

L'«allarme rosso» lanciato dai sindaci sulle richieste della manovra d'estate si trasforma in numeri. Dopo essere tornata a evocare, nell'ufficio di presidenza di ieri, il «conflitto istituzionale» con il Governo, l'associazione dei sindaci ha diffuso i dati sul conto che il Patto di stabilità 2009 prefigurato dagli emendamenti governativi al Dl 112/2008 presenta a ogni Comune. Per lamentare, cifre alla mano, che la manovra così com'è è «insostenibile», e che serve una «ripresa immediata» del confronto con il Governo per evitare una nuova rottura dei rapporti istituzionali. Anche perché, oltre agli 1,3 miliardi chiesti dal Patto, sulle casse dei Comuni pesano i tagli "bipartisan" ancora in attesa di compensazione: quelli operati dal Dl Visco-Bersani con la stretta sui fabbricati rurali (768 milioni), quelli della Finanziaria 2008 (313 milioni) e la mancata copertura dell'addio integrale all'Ici sulla prima casa (596 milioni). Per il solo 2008, quindi, la stangata calcolata dall'Anci vola a quota 3 miliardi.

Da segnalare che nelle richieste del Patto per il 2009 il primato della stretta spetta a Torino, al quale la manovra impone un miglioramento del saldo di 179 milioni, in seconda posizione Reggio Calabria. 

 

 
Commenti:



INSERISCI COMMENTO:

*nome:
*e-mail:

titolo:

descrizione (max.255 caratteri):

  Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it