[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Diario pendolare: fermate straordinarie (senza avvisare)

Diario pendolare del 27-12-2010 dal nostro inviato Max Davoli: fermate straordinarie (senza avvisare….)
 
E’ lunedì , è il giorno più doloroso della settimana! Trenitalia lo rende normalmente disastroso! Esco di casa convinto che nelle due settimane post-natalizie la puntualità possa contraddistinguere i viaggi che faremo, in particolare perché alcuni treni regionali vengono soppressi e perché il numero di pendolari diminuisce sensibilmente per ferie ecc.ecc.
 
Il Nostro reg.2274 delle 7.54, parte dalla stazione di Piacenza e viaggia “spedito” (è un eufemismo…) nelle campagne brinate della “Bassa”; in prossimità della stazione di Codogno rallenta e dopo alcuni secondi si ferma nella stazione stessa! Nessun avviso, nessun capotreno da apostrofare per l’ennesima beffa! Nemmeno il capostazione informa gli utenti circa la “straordinaria” decisione di questa mattina; naturalmente i pochi viaggiatori in attesa sul marciapiede balzano a bordo.
Stesso “rito” nella stazione di Casalpusterlengo e, quindi, seconda beffa a distanza di pochi minuti! Di questo passo arriveremo a Milano per il “brunch”!?!?!
Omertà, questo è il nuovo non-comportamento messo in atto dalle geniali menti di Trenitalia! Lasciare i poveri pendolari in balia della disinformazione e degli assurdi stratagemmi volti a dare “un colpo al cerchio e uno alla botte” per illudere che il “servizio” sia garantito ugualmente, anche nel periodo “vacanziero”!!!
 
Il treno ha accumulato “solo” 4 minuti di ritardo che sono comunque pesantissimi da digerire, date le cause.
 
Diario di giovedì sera:
 
23 12 2010 il fine giustifica i mezzi
 
IL TERNI PORTA 5 MINUTI SALGO SUL LIVORNO R2039 IN MEGA RITARDO (17.17) pronto al binario 6.
 
C'E' MIRACOLOSAMENTE UNA CARROZZA DI PRIMA MA LE PORTE SONO GIA CHIUSE E IL CAPOTRENO CI FA SALIRE DA QUELLA DI SERVIZIO RITARDANDO ULTERIORMENTE LA PARTENZA!
 
E' bello illudersi di essere arrivati a Piacenza "in orario" con un treno diverso da quello previsto: IL FINE GIUSTIFICA I MEZZI, ma il "Livorno" ha accumulato 40 minuti di ritardo.

 
Voci correlate:
  • pendolari
  • Commenti:


    TRENI
    Dovrebbe provare a prendere i treni delle 6,09 o delle 6,48 e alla sera il Parma dopo le 17,27 circa, per la precisione dopo il Mantova... per capire come si viaggia sui fantastici mezzi alta velocità e magnifica pulizia...
    Pendolare da 25 anni
    28/12/2010  07.58


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it