[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Disavanzo Asp "Citta' di Piacenza", Rifondazione critica

Ad un anno e mezzo dal cambio, incomprensibile, del Consiglio di Amministrazione del Vittorio Emanuele II e dalla contestuale nascita dell’ASP “Città di Piacenza” si certifica purtroppo quanto Rifondazione aveva temuto e inutilmente contrastato. Inizia così il comunicato stampa firmato dal segretario provinciale di Rifondazione Comunista Roberto Montanari.

L’oculata gestione dell’istituto presieduto da Luigi Rabuffi e dai consiglieri Bergamaschi, Bertè, Montanari e Solari, unitamente alla capacità del C.d.A. di “fare squadra” con il personale, aveva infatti consentito sino a luglio 2009 non solo il “congelamento” delle rette a carico degli Ospiti ma, grazie ad un mix di opportunità sapientemente colte e di risorse faticosamente ottenute, di effettuare, programmare e finanziare investimenti importanti sia sul fronte strutturale che su quello dei presidi socio sanitari.
Lasciando intatto il patrimonio del “Vittorio Emanuele” e garantendo un futuro sostenibile alla costituenda azienda, il tutto certificato da bilanci in perfetto equilibrio e da una significativa liquidità (circa 1.000.000 €).
 
A poco meno di 17 mesi dall’inopinata sostituzione di quel C.d.A. apprendiamo dalla stampa che mancano al pareggio di bilancio 1.200.000 € (con un tendenziale di almeno 1.600.000 € a fine anno) e che pertanto bisognerà alienare il patrimonio per non aumentare le rette. Il tutto in un quadro normativo e finanziario (accreditamento dei servizi e riduzione dei trasferimenti statali e regionali) già di per sé assai critico e che purtroppo deve preoccupare tutti coloro che hanno a cuore i bisogni dei più deboli.

Una situazione difficile che purtroppo temevamo potesse realizzarsi in assenza di una continuità amministrativa che ci fu negata.

Anche per questo Rifondazione Comunista, così come tante persone al “Vittorio Emanuele” (Ospiti, familiari, operatori) rimpiange ancora oggi quel C.d.A.

Roberto Montanari
Segretario prov.le P.R.C. – F.d.S.
 

 
Voci correlate:
  • Rifondazione Comunista
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it