[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Federalismo demaniale, Reggi: "Beni da valorizzare insieme" FOTO

Con il decreto legislativo dello scorso maggio, i Comuni potranno richiedere la proprietà, a titolo gratuito, di alcuni beni statali presente sul proprio territorio. Sui vantaggi e gli svantaggi di tale iniziativa si è discusso a Palazzo Farnese nel convegno “Federalismo demaniale: quali opportunità e quali rischi per i Comuni”, organizzato dall’Anci (associazione nazionale comuni italiani) in collaborazione con il Comune di Piacenza. Al seminario hanno partecipato vari esponenti dell'Anci, tra cui il vicepresidente Roberto Reggi, Carmelina Cicchiello dell'Ufficio Territorio e Lavori Pubblici, e rappresentanti del Demanio.

Questo processo di trasferimento può rappresentare una grande opportunità per i Comuni perché può costituire uno strumento per creare maggiore valore dai beni che si trovano sul proprio territorio e che rischiano di rimanere sotto utilizzati. Ma nello stesso tempo l’assegnazione a titolo gratuito comporta anche un aumento dei costi di manutenzione; costi che aumentano se si considera che nel decreto è previsto un taglio dei fondi statali agli enti locali che richiederanno i beni demaniali. Perciò gli amministratori locali dovranno scegliere con attenzione per quali edifici fare richiesta di possesso.

Sui vantaggi per la nostra città si è espresso il sindaco Roberto Reggi: "Credo sia un valido processo di rivalutazione di beni e di servizi che ancora mancano alla cittadinanza. Considereremo i beni piacentini nel loro insieme per valorizzarli nel miglior modo possibile. Ma bisogna ancora verificare se viene confermato il processo descritto nel decreto, e non sono ancora completamenti chiari gli oneri a carico del Comune".

“C’è ancora molta vaghezza sulle modalità di attuazione del decreto – ha spiegato il vicedirettore dell’Agenzia del Demanio Carlo Petagna – I problemi potrebbero arrivare dai Comuni più piccoli: piazzare sul mercato locale alcuni grossi immobili potrebbe infatti risultare controproducente. Per Piacenza invece potrebbe essere una buona opportunità considerando le numerose aree ex militari”.
 

 
Voci correlate:
  • anci
  • federalismo demaniale
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it