[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Ztl, il Comune: "Solo 271 le firme contro di residenti e lavoratori della zona"

IL SOPRALLUOGO - Fischi all'indirizzo dell'amministrazione e cartelli appesi con lo slogan "no Ztl". Il sopralluogo di fine lavori per via Scalabrini a Piacenza si è trasformato in una passerella per i contestatori dell'ampliamento della zona a traffico limitato annunciato dalla giunta comunale. Un drappello di commercianti e residenti del centro storico (per la verità molti, ma molti meno delle firme raccolte con la petizione contro) ha protestato con il sindaco Roberto Reggi e l'assessore ai Lavori Pubblici Ignazio Brambati, intervenuti in piazzetta S. Paolo.

Vivaci gli scambi di battute dei cittadini con gli amministratori, prima che il sindaco potesse prendere la parola per illustrare l'intervento (spesso interrotto dai fischi). Tra i contestatori anche i consiglieri comunali di centrodestra Marco Tassi e Carlo Mazzoni (Pdl). Ai microfoni dei media Reggi ha affermato di considerare "il legittimo timore di chi ha un negozio nella zona di veder depressa la propria attività economica, per questo verremo incontro alle preoccupazioni e ai problemi; abbiamo già esaminato alcune situazioni e provvederemo anche a interventi diretti".

No all’ampliamento della Ztl in via Scalabrini, sono 587 le firme pervenute al Comune

Nel riaffermare – come ribadito questa mattina dal sindaco Roberto Reggi durante il sopralluogo di fine lavori in via Scalabrini – il diritto di tutti i cittadini a manifestare liberamente il proprio dissenso, purché in maniera civile e rispettosa degli altri, l’Amministrazione comunale intende fornire alcune precisazioni in merito alla raccolta di firme contro l’allargamento della Ztl, consegnata nei giorni scorsi in Municipio. Nonostante, nella lettera di accompagnamento, si facesse riferimento a 1156 sottoscrittori, in realtà il plico contiene 587 schede, firmate da altrettanti cittadini.

Così come è avvenuto per tutte le sollecitazioni pervenute a proposito dell’ampliamento della Ztl nell’area di via Scalabrini, vagliate con attenzione dai tecnici comunali, anche la petizione di protesta è stata presa in esame nel dettaglio, rilevando che sono solo 271, tra i firmatari, i portatori di un interesse diretto perché residenti, titolari o dipendenti di uffici, negozi e servizi nelle vie oggetto del provvedimento. In particolare, sono 104 i residenti o dimoranti, pari all’8% degli iscritti all’Anagrafe, e 167 coloro che lavorano nella zona, di cui ben 59 persone impiegate presso il liceo artistico Cassinari.

Tra gli altri 316 sottoscrittori, 80 abitano al di fuori della zona coinvolta dall’estensione delle limitazioni al traffico (alcuni, tra loro, risiedono nel perimetro dell’attuale Ztl) e altre 61 persone vivono in vie limitrofe all’area in questione, pertanto pienamente accessibili alle auto. Altri 41 firmatari sono ambulanti del mercato bisettimanale e 84 titolari di negozi e uffici collocati in centro storico, ma all’esterno della nuova Ztl. Di altri 50 cittadini manca l’indirizzo di riferimento, ma 15 di loro non risiedono a Piacenza.

Rendendo pubblici questi dati, specchio di un campione piuttosto frammentato, l’Amministrazione comunale auspica che possa essere sottratto a ogni forma di strumentalizzazione un tema sul quale non è mai mancata, da parte della Giunta, la volontà di confronto. Ne è conferma la soluzione conclusiva individuata, con la creazione di corridoi che potessero mitigare, pur salvaguardando la qualità di vita e la mobilità sostenibile in questa zona riqualificata del centro storico, gli effetti delle limitazioni al traffico tra via Roma e lo stradone Farnese.

Sono state ascoltate, in tal senso, le richieste delle categorie economiche, ma nel contempo non si è potuto negare, ai cittadini cui nel 2007 è stata presentata la riduzione del traffico veicolare come priorità dell’azione politica e amministrativa del Comune di Piacenza, il diritto a respirare un’aria meno inquinata, a fruire di spazi a misura d’uomo e a vedere valorizzato il patrimonio artistico e architettonico urbano. Senza dimenticare, infine, che i residenti e i titolari di posto auto privato conserveranno in ogni caso, grazie all’apposito permesso di circolazione, il diritto a raggiungere la propria abitazione o spazio di sosta personale.

La scheda dei lavori effettuati in via Scalabrini

Cenni STATO ANTCEDENTI AI LAVORI:
VIA SCALABRINI

La pavimentazione della medesima , nel tratto interessato dai lavori, cioè tra P.zza S.Antonino e P.zza S.Paolo, è costituita da cubetti di porfido con pezzatura 8/10 posata ad archi contrastanti ed è molto disconnessa.

La via è delimitata da marciapiedi in conglomerato bituminoso ammalorato, di larghezza tra gli 80 e i 120 cm., definiti da cordoli in granito nazionale, anche i passi carrai sono pavimentati da lastre in granito nazionale e alcune lastre in granito rosso.

Nella via Scalabrini, dalla parte di P.zza S.Antonino, e a delimitazione con le strade incrocianti (via S.Vincenzo, via Pace, via Prevostura e Cantone Grandine) , si trovano dei cordoli in granito annegati della larghezza variabile.

Di fronte alle facciate della chiesa di S. Vincenzo e del Collegio delle Gianelline si trovano due piazzette con relativa selciatura in masselli di granito e in cubetti di porfido 4/6 , la prima piazzetta pavimentata in granito è in buono stato , la seconda presenta delle sconnessioni e degli avvallamenti .

La strada ha pendenza trasversale con colmo in asse e le bocche lupaie sono posizionate nella zona adiacente ai marciapiedi.

PIAZZA S. PAOLO

La pavimentazione della Piazza è in asfalto.

All’intersezione via Nicolini e via Scalabrini si trovano dei dossi berlinesi .

I marciapiedi sono delimitati da cordoli in granito e per la maggior parte pavimentati in lastre di luserna , in asfalto ammalorato, mentre il selciato di fronte alla chiesa San Paolo è costituito da lastroni in granito delimitato da cordoli del medesimo materiale.

INTERVENTO ESEGUITO :
VIA SCALABRINI

Si sono eseguiti i lavori di selciatura mediante il ricollocamento dei cubetti di porfido con le dovute integrazione a sostituzione dei materiali rotti o sfaldati, la costruzione della soletta sottostante in calcestruzzo la sistemazione dei sottoservizi e degli scarichi

I cubetti di porfido sfaldati sono stati sostituiti da materiali uguali prelevati parzialmente in deposito nei magazzini comunali o recuperati nei cantieri e nei magazzini di rivendita.

Le dimensioni geometriche, il tipo di posa, e le quote della strada non sono sostanzialmente state modificate rispetto all’esistente.

Sono stati allargati i marciapiedi che ora sono di larghezza non inferiore a 1,20 mt. ,mediante il ricollocamento di cordoli di granito e la fornitura e posa di lastre di luserna posate a correre.
PIAZZA S. PAOLO

Si è eseguito il rifacimento della pavimentazione dell’intera piazza mediante la fornitura e posa di cubetti di porfido pezzatura 8/10. comprensivo di calcestruzzo per sottofondo con rete elettrosaldata per uno spessore di cm 20,00

Il rifacimento dei marciapiedi mediante ricollocamento ed eventuali integrazioni, dei cordoli in granito, la fornitura e posa di pavimentazione in lastre di luserna, dove necessario è stato eseguito un allargamento degli stessi fino a 1,20 mt.

Sono state posate lastre di granito ad ampliamento del selciato antistante la chiesa utilizzando materiali simili agli esistenti e raccordando idealmente gli allineamenti delle vie Torta e San Paolo a delimitazione dell’intervento verranno ricollocati i cordoli di granito esistente .

Riepilogo lavori enti

Lavori di rifacimento tratti di fognatura ml. 60,00 + 150,00 +170,00 per un totale di circa ml 380,00 comprensivi di oltre 400 allacci

Lavori di posa di doppia tubazione al servizio del teleriscaldamento per un totale di circa ml. 900, 00

Posa di tubazioni e servizi enel distribuzione.

Riepilogo lavori competenza comune Via Scalabrini

Rifacimento di marciapiedi in pietra di luserna e cordoli di granito per ml. 780,00

Rifacimento di solettone con rispettivi ricollocamento di cubetti di porfido con integrazioni dei medesimi per una superficie di mq 2.900,00

Posa di tubazioni lungo tutto l’intervento di circa ml.1.400,00 al fine di non manomettere più l’area per future canalizzazioni.

Riepilogo lavori competenza comune Piazzetta SAN PAOLO

Rifacimento di marciapiedi in pietra di luserna e cordoli di granito per ml. 150,00

Rifacimento di solettone con rispettiva fornitura di cubetti di porfido 8/10 superficie di mq 800,00

Posa di tubazioni lungo tutto l’intervento al fine di non manomettere più l’area per future canalizzazioni.

Gli importi per eseguire le sopraccitate opere ammontano ad euro 1.400.000,00 :

di cui €. 550.000,00 di competenza dell’ Amm.Comunale

i rimanenti di competenza di IREN . Spa

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

 

 
Voci correlate:
  • via Scalabrini
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:


    @giovanni
    a tla mia urdinè al dutur da laurè a Piaseinsa. Ghè la curera cla riva in citadela...altrimeint at po anca catè un laur a pontnur e vegn mia chemò!!!
    piasintein
    16/12/2010  14.30

    PIACENZA MUORE
    @MARIO : non diciamo cazzate!! alla ZTL SONO D'ACCORDO MA LIMITATA ALLE STRADE PRINCIPALI, IL RESTO è INUTILE ( E I DATI SULL'INQUINAMENTO LO CONFERMANO ) PIACENZA STA MORENDO E I GIOCHI DI PALAZZO LASCIERANNO SOLO DESOLAZIONE.
    BABI
    15/12/2010  20.15

    x piasintein
    si ma par chi vegna da fora citta'??se sum ad pontnur go da ande' a laure' in bici??ma lassa le fenomeno!!
    giovanni
    15/12/2010  15.43

    x Giovanni 2
    la gente che lavora nei negozi spesso è ancora più scortese e scansafatiche dei proprietari.Pensino a trattare bene i clienti e a far trovare la merce altrimenti è chiaro che i negozi si svuotano
    Ufo
    15/12/2010  10.54

    per giovanni
    a te mia ublighè a parchegè alla cavalerissa! at po anca andè a laurè in biciclotta o cul pulmann!!!!
    piasintein
    14/12/2010  22.00

    x ufo
    E per la gente che ci lavora??ma ci si fa un mazzo cosi per tirare a campare alla fine del mese o per dare da mangiare al parcheggio della Cavallerizza???sbaglio o al giorno vogliono circa €5? x almento 22 giorni lavorativi mensili!non si lavora per loro!
    giovanni
    14/12/2010  17.13

    x Giovanni
    Ma che sveglia e vergogna!!I nostri commercianti sono primi per maleducazione,poca voglia di lavorare e scarso assortimento merci.Il motto "il cliente ha sempre ragione" non è nel loro vocabolario.Devono cambiare questo prima di protestare contro la ZTL..
    Ufo
    14/12/2010  09.05

    pista di pattinaggio
    a pavia la pista di pattinaggio sul ghiaccio è in centro in piazza, da noi? nascosta nel cortile del palazzetto della boxe, ma si può? in piazza ci sono le solite bancarelle che alla sera alle 19,30,come del resto i pochi bar,chiudono.
    alberto
    13/12/2010  22.48


    non servono le auto in centro servono altre cose , andate a vedere parma cremona pavia hanno locali nelle p.zze principali non come noi che in piazza cavalli ci sono solo banche.a poi non si puo calpestare la pietre si rovinano.....
    ALBERTO
    13/12/2010  22.44

    271 firme ah ah ah ah ah ah ah
    271 firme contro la ztl larga, segna indiscutibilmente che una maggioranza bulgara condivide la scelta. Avanti su questa strada!
    marco
    13/12/2010  22.44

    bene
    a Piacenza non si è mai fatto niente, e adesso che un sindaco interviene tutti a dargli contro. i commercianti per primi dovrebbero capire i vantaggi di una via pedonale.
    guido
    13/12/2010  19.40

    l'idea brillante dei commercianti
    lasciare circolare liberamente le auto in centro con un bel parcheggio sotto al gotico. Bello.
    antonio55
    13/12/2010  19.22

    e poi
    Non credo che lasciando le strade aperte 24 ore su 24 si attirino i giovani. Occorrono iniziative, locali aperti alla sera e la buona volontà dei commercianti...Dalle 19 e' possibile transitare (quasi) dappertutto.
    Luca Ferrari
    13/12/2010  18.54

    Veramente...
    I centri storici di altre città, ad esempio Parma, alla sera sono sempre pieni di gente grazie all'abilità dei commercianti che non chiudono baracca e burattini alle 18 e 30, a differenza di quanto accade qui
    Luca Ferrari
    13/12/2010  18.52

    mah
    e' giusto avere il centro (=p.zza cavalli, via cavour, corso - via 20sett-stop) senza macchine, però raga parliamoci chiaro abbiamo un centro MORTO, di giorno girano solo i ragazzini e le vecchiette...pensiamoci seriamente.Pc ai giovani non offre nulla
    Dany
    13/12/2010  17.49


    ...e poi tutto questo non avvantaggia il parcheggio della Cavallerizza????nooooooo!!!!e' tutto in giro!!PIACENTINI SVEGLIATEVI!!in quella zona ci saranno 20 parcheggi bianchi e 5000 a pagamento!!!VERGOGNA!!
    giovanni
    13/12/2010  16.36

    complimenti!!!
    beh certo,per voi e' facile parlare che non ci abitate o lavorate!!ma i disagi che la ztl comporta a queste persone le conoscete???e non venitemi a dire che il centro storico ci guadagna perche quello di Piacenza e' il piu morto di tutta Italia!
    giovanni
    13/12/2010  16.33

    ZTL
    Se c'è una via del centro storico dove durante il giorno l'aria è (era) irrespirabile, questa è proprio via Scalabrini. Ci ho abitato fino ad un anno fa e so di cosa parlo. Chi protesta si vuole male. Non c'è altra spiegazione..
    Alex
    13/12/2010  14.49

    piccolo commercio
    E' solo questione di tempo. Il piccolo commercio è condannato a morte. ZTL e grande distribuzione non hanno pietà.Il comune, per motivi ideologici (è un nemico di classe) li disprezza. Io li rimpiangerò...
    Francesco
    13/12/2010  14.48

    fuori le auto dalla città
    fosse per me le macchine le fermerei a Sant'Antonio......
    andrea
    13/12/2010  14.24

    protesta fallita
    è piu facile mettere una firma che scendere in piazza. Manifestazione ridicola.
    paolo
    13/12/2010  14.23

    flop totale della protesta
    per essere una manifestazione che rappresentava i commercianti si è trattata di un flop totale. sarà colpa del freddo.....
    roberto santini
    13/12/2010  14.18

    città a misura dei bambini
    avanti sig. Sindaco, non si lasci intimidire, la sua battaglia per una città vivibile per i piu piccoli è degna di essere combattuta.
    marina
    13/12/2010  14.10

    incomprensibile protesta
    nelle città dove il centro è chiuso, è dimostrato che la gente viene piu volentieri. Questa è solo una protesta strumentale organizzata dai pasdaran dell'opposizione.
    alessandro
    13/12/2010  14.06

    @alessandro
    me am vergogn mia! in tutte le città vivibili il centro è chiuso al traffico perchè si preferisce la salute di tanti al profitto di pochi.
    mario
    13/12/2010  13.59

    ztl larga per sempre
    volete capirlo che la gente preferisce respirare quando viene in centro invece di camminare a fianco delle macchine? Se non siete in grado di reggere alla concorrenza chiudete bottega invece di andare contro alla salute dei cittadini. Vergogna!
    roberto
    13/12/2010  13.56

    Vargugniv
    prima di parlare provate ad investire dei soldi in un attività commerciale e provate a trovarvi la via chiusa per 7 mesi. Vergognatevi, prima di parlare provate sulla vostra pelle!
    Alessandro
    13/12/2010  13.48

    si alla ztl
    ...il centro storico non e' adatto per il traffico ceicolare delle automobili vogliamo mettercelo in testa o no?
    andrea
    13/12/2010  13.47

    Fischi per Fiaschi
    se vogliono facciamo passare i camion e le macchine chi sa fosse vendono qualcosina in + i negozianti e saranno + felici gli abitanti della zona ch cosi hanno un po d movimento sotto casa (così va bn?) Pscmq giusto protestare anke s nn ho capito il xè
    Ciottolo
    13/12/2010  13.37

    abbassate i prezzi invece di protestare
    per anni i commercianti del centro hanno fatto i soldi con prezzi allucinanti perchè non avevano concorrenza, oggi sanno solo lamentarsi. Abbassate i prezzi e forse la gente ritornerà anche da voi!!!
    MARIO
    13/12/2010  13.22

    4 gatti
    Dovrebbero farci passare una tangenziale sotto la casa di questi fenomeni
    lavinia71
    13/12/2010  13.20


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it