[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Anpi di Piacenza verso il congresso: "Rinnovamento e autonomia"

Riportiamo qui sotto il documento approvato sabato mattina dall'assemblea dei soci dell'Anpi di Piacenza che ha pure designato i delegati per il prossimo congresso provinciale che si terrà nel febbraio 2011 e i componenti di un coordinamento cittadino. Il dibattito, introdotto dal presidente provinciale Mario Cravedi si è incentrato sui seguenti temi: rinnovamento e autonomia dell'associazione, difesa della costituzione, rafforzamento dell'impegno nelle iniziative a sostegno dei valori della resistenza e della memoria.

Temi del XV Congresso dell’Anpi
      L’Anpi è l’associazione custode della memoria e dei valori dell’antifascismo e della Lotta di Liberazione che portarono l’Italia dalla dittatura alla democrazia e ad una Costituzione repubblicana che ha stabilito fra l’altro questi fondamentali principi: il lavoro è il fondamento della Repubblica italiana; la sovranità appartiene al popolo; ogni persona umana ha diritti inviolabili; la Repubblica  deve promuovere l’uguaglianza dei cittadini attraverso l’eliminazione degli ostacoli allo loro piena partecipazione alla vita politica, economica e sociale del Paese; l’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa ad altri popoli e come strumento di risoluzione delle controversie internazionali.
      L’Anpi guarda con preoccupazione alla odierna situazione politica e sociale del Paese, alle precarie condizione di reddito e di lavoro di tanti giovani, cittadini e famiglie; all’assenza di politiche governative adeguate ad affrontare la crisi economica; agli attacchi portati alla funzione costituzionale del sindacato sui posti di lavoro; ai tentativi di minare l’indipendenza della Magistratura e l’equilibrio dei poteri fra gli organi dello Stato previsti dalla Costituzione e d’imporre l’approvazione di leggi ad personam.
      L’Anpi denuncia che oggi si sta riportando indietro l’Italia rispetto alle conquiste dei primi decenni della Repubblica, e l’Anpi  è quindi in campo come coscienza critica del Paese, per rendere consapevoli i cittadini ed unirli nella difesa della Costituzione e per la piena attuazione dei  principi ed obietti  civili e sociali che in essa sono stati fissati.
     Costituiscono in specifico temi di impegno dell’Anpi:
œ La riforma della legge elettorale, affinché i cittadini, fin dalle prossime elezioni, possano scegliere effettivamente i propri rappresentati alla Camera e al Senato della Repubblica.
œ Una giustizia fondata sul principio dell’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge, nonché più efficiente, capace di assicurare il diritto dei cittadini alla giustizia e alla sicurezza, e impegnata a vincere la battaglia alla mafia e ai poteri criminali.
œ Il rifiuto del razzismo e della xenofobia, affrontando la grande questione dell’immigrazione con adeguate politiche strutturali e di accoglienza ed integrazione.
œ La difesa dell’unità nazionale, riconquistata con la lotta di Liberazione, con un potenziamento però delle autonomie locali anche per quanto riguarda l’aspetto finanziario.
œ La difesa di una scuola pubblica di qualità, nella quale fra l’altro si formino dei cittadini consapevoli della propria storia, e quindi di come la democrazia di cui godono è stata conquistata.
œ Il lavoro come diritto di ogni cittadino e quindi come obiettivo centrale delle politiche delle istituzioni pubbliche.
œ Un sistema d’informazione libera ed indipendente, che racconti realmente il Paese, che è il presupposto ed il cardine per una sana e robusta democrazia.
      L’ANPI NON E’ UN PARTITO e non si colloca in uno schieramento partitico. Si aderisce all’Anpi per la storia ed i valori che rappresenta e per l’azione che conduce.
     L’ANPI RIPUDIA LA VIOLENZA  e la contrasta come estranea al contesto democratico conquistato dalla Resistenza antifascista e quale arma dei nemici della democrazia.
     L’ANPI RISPETTA,  VALORIZZA  E COLLABORA CON LE ISTITUZIONI DELLA  REPUBBLICA, a prescindere dall’orientamento politico degli uomini di governo eletti dai cittadini alla loro direzione, perché ritiene che l’Antifascismo, la Resistenza e la Costituzione possono e devono essere patrimonio di tutti.
     L’ANPI PROPONE UNA GRANDE ALLEANZA fra tutto l’associazionismo antifascista, le confederazioni sindacali e il vasto campo dell’associazionismo democratico. per condurre una comune azione sui contenuti della Costituzione, indirizzata anche a ridare fiducia e speranza ai cittadini.
    UNA NUOVA STAGIONE E’ IN ATTO PER L’ANPI.  Anche se, per processo naturale, va riducendosi la presenza nell’Anpi dei soci ex partigiani, ovunque gli aderenti sono in crescita e l’attività pubblica dell’associazione è in significativo sviluppo. Compito del XV Congresso è quello di consolidare questa nuova fase dell’Anpi verso nuovi traguardi, al servizio dei valori di libertà, democrazia ed uguaglianza. 
 

 
Voci correlate:
  • Anpi
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it