[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Scalo merci al polo logistico, Reggi: "Parte la fase operativa"
Saranno convocati sabato 6 novembre in Municipio, per un incontro con il sindaco Roberto Reggi, gli imprenditori del Polo logistico piacentino: oggetto della riunione, la definizione delle modalità operative per procedere alla delocalizzazione dello scalo merci ferroviario dalla stazione di piazzale Marconi a Le Mose, concretizzando il trasporto su ferro del materiale proveniente da o diretto alle aziende della zona.
 
Un progetto previsto dalla Convenzione siglata tra il Comune di Piacenza e il Consorzio UnoAP3 del Polo logistico, e fortemente legato all’accordo di programma sottoscritto il 28 luglio 2009 tra Ferrovie dello Stato Spa e Regione Emilia Romagna, che inserisce il futuro scalo alla periferia della città “fra i principali impianti merci regionali”. Lo ha ribadito, in una nota inviata nei giorni scorsi al sindaco Reggi, l’amministratore delegato di Rfi Michele Mario Elia, scrivendo che “Rfi ritiene compatibile la realizzazione di una prima fase funzionale dell’impianto, limitata alla costruzione, a cura e a spese del Consorzio, del fascio di binari di presa e consegna a servizio del raccordo collocato a Sud della linea ferroviaria Piacenza-Cremona”. A questo proposito, la Società “sta perfezionando le valutazioni tecniche relative alla compatibilizzazione di tale intervento – stimato tra i 5 e gli 8 milioni di euro – con il progetto del futuro scalo”.
 
La lettera in questione segue l’incontro che il primo cittadino ha avuto il 29 settembre scorso a Roma con l’amministratore delegato di Trenitalia Mauro Moretti, “proprio per richiamare – spiega Reggi – il rispetto dell’accordo firmato l’anno scorso, anche in virtù della convenzione sottoscritta tra il Comune e Consorzio degli operatori del Polo logistico, cui abbiamo chiesto un impegno considerevole nel trasferimento del trasporto merci da gomma a rotaia. Il via libera al primo stralcio di quest’opera, che avrà un fondamentale impatto ecologico e di sviluppo economico sul nostro territorio, rappresenta un passo molto importante: sinora – prosegue il sindaco – tutto era bloccato in attesa delle valutazioni di Rfi, che ha formalizzato nero su bianco l’impegno a delocalizzare l’attività di trasporto merci a Le Mose, dando vita a una struttura che sarà strategica per l’intera area a Sud di Milano e per il Paese”.
 
“L’appuntamento di sabato prossimo – conclude Reggi – sarà la prima tappa per definire i passaggi successivi che consentiranno un’ulteriore crescita dell’intermodalità, concretizzando l’impegno condiviso dell’Amministrazione comunale e degli imprenditori a puntare su Piacenza città del ferro. Un intento ribadito, di recente, anche in occasione della visita della Giunta al terminal di Piacenza Intermodale Spa, nell’ambito degli incontri che abbiamo avviato con le forze industriali ed economiche, proprio per migliorare e rendere più efficace la programmazione delle infrastrutture e delle politiche per il territorio”. 
 
Voci correlate:
  • polo logistico
  • roberto reggi
  • scalo merci
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it