[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Piano regionale dei trasporti, le proposte piacentine

Si è tenuto questo pomeriggio un incontro tra l'assessore Patrizia Barbieri e i rappresentanti delle Categorie economiche del territorio per l'individuazione condivisa dei contributi e delle osservazioni che la Provincia di Piacenza produrrà al Prit, il Piano Regionale Integrato dei Trasporti, il principale strumento di pianificazione dei trasporti della Regione. L'incontro è propedeutico alla seconda Seduta  della Conferenza di pianificazione del nuovo Prit (2010-20120) che si terrà il 19 novembre a Bologna. Lo scopo della Conferenza è quello di realizzare, in questo ambito, la concertazione sui documenti preliminari del Piano insieme a Province, Comuni presenti nella Conferenza, Autonomie locali, gestori delle infrastrutture della mobilità di rilievo almeno regionale, altre Amministrazioni interessate al Piano e associazioni economiche e sociali.
L'incontro di oggi rappresenta uno dei momenti del processo di pianificazione nel quale le forze economiche  sono invitate a esaminare congiuntamente un primo documento redatto dalla  Provincia, contenente una serie di proposte, e portare il loro contributo conoscitivo e valutativo. Si è inoltre, evidenziato, che la Provincia di Piacenza e il Comune produrranno un documento unitario che sarà sottoposto alla regione.
Attualmente gli scenari proposti dalla Provincia di Piacenza prevedono cinque temi:  il passante autostradale Nod-Ovest dal casello di Rottofreno a Guardamiglio; il collegamento Est-Ovest da Fiorenzuola a Castel san Giovanni; una metropolitana leggera; la realizzazione di un sistema su ferro che metta in relazione la piattaforma logistica di Piacenza con il sistema portuale di Genova e la navigazione integrata del Po, con la realizzazione di un sistema portuale piacentino.
Le proposte hanno trovato piena condivisione da parte delle categorie economiche presenti che tuttavia di sono riservate di presentare ulteriori osservazioni in tempi ristrettissimi. A breve, dunque, sarà redatto un documento che sarà sottoposto alla Regione prima della seconda seduta della Conferenza prevista per il 19 novembre.
 

 
Voci correlate:
  • Provincia
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it