[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Trespidi su attacchi alla Cisl: "Uscire dalle ideologie per cambiare la societa'"

Intervento del presidente della Provincia di Piacenza, Massimo Trespidi, sugli attacchi alla Cisl

Torino, Treviglio, Terni, Teramo e Roma, cinque attacchi alla Cisl. Se è vero che siamo distanti dal clima avvelenato degli anni Settanta, è altrettanto vero che nel nostro Paese  i temi della politica del lavoro sono stati sempre drammatizzati e hanno costituito l'innesco per i drammatici eventi degli anni di piombo.
Non si può minimizzare e credo occorra, da parte di tutte le persone responsabili, una maggiore capacità critica di fronte a segnali, a mio avviso pericolosi, come questi.
Il clima è incandescente. Non assistiamo più allo scontro di ideologie, come avvenne nel secolo scorso, ma la crisi economica sta accentuando le fragilità di un sistema nel quale permangono gravi difficoltà che causano sofferenze e attriti e che possono sfociare, come è accaduto, in sussulti violenti di intolleranza nei confronti di quelli che vengono identificati come nemici.
Le difficoltà economiche del Paese hanno in parte riacceso lo scontro sociale ma sono convinto che la situazione vada affrontata, con uno sforzo di pensiero da parte di coloro i quali hanno a cuore il vero progresso della società, affinchè possano confrontarsi e trovare soluzioni partecipate in grado di produrre, o almeno avviare, un processo di cambiamento.
Credo fermamente che debba ritenersi conclusa la fase delle contrapposizioni radicali come strategia ( in realtà non ho mai ritenuto valida l'ipotesi) e più che mai necessaria una riflessione per cambiare l'azione culturale, politica e sociale nel riconoscimento di una azione positiva, capace di uscire dalle vecchie ideologie che nel corso dei decenni si sono radicate nel pensiero e nella prassi. Ritengo che la Cisl abbia dimostrato recentemente di volere intraprendere questa nuova strada e per questo sia vittima di attacchi costanti da parte di coloro che il cambiamento vorrebbero frenarlo.
Un cambiamento che deve essere governato dalla politica e che non deve, in alcun modo, condurre all'abbassamento del livello di tutela dei diritti dei lavoratori o alla rinuncia dei meccanismi di ridistribuzione del reddito.
I forti cambiamenti sociali ed economici fanno sì che le organizzazioni sindacali sperimentino maggiori difficoltà a svolgere il loro compito di rappresentanza degli interessi dei lavoratori, ma l'attualità richiede anche che le organizzazioni sindacali, prevalentemente chiuse nella difesa degli interessi dei propri iscritti, volgano lo sguardo anche verso i non iscritti, diventando solo così  protagonisti per l’attuazione di una reale giustizia sociale e per uno sviluppo umano e sostenibile. Non ci si può limitare alla difesa dell’esistente ma agire per estendere tutele e riforme vantaggiose per la più ampia platea di cittadini, sul luogo di lavoro e nella società. E' questa la grande sfida che hanno difronte le organizzazioni sindacali. Uno dei principio fondanti della Cisl e uno degli obiettivi della sua ragion d’essere, già all’atto della sua costituzione è “l’impegno di civiltà”, la tutela e la crescita del lavoratore.
La promozione di quel  “Lavoro degno scelto liberamente, che associ i lavoratori, che sviluppi la comunità, che non crei discriminazione, che serva alle necessità delle famiglie, che possa dare un’istruzione ai figli, che permetta di organizzarsi liberamente, che lasci spazio a ritrovare le nostre radici, che dia luogo a una giusta pensione”, di cui tratta Benedetto XVI nella Caritas in Veritate deve diventare obiettivo del sindacato.

 

 
Voci correlate:
  • Cisl
  • Massimo Trespidi
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:


    !!!!!!!!
    é vero bisogna uscire dalle ideologie ma non al ribasso e sulle spalle dei lavoratori dipendenti e elle nuove partite iva
    marco p.
    14/10/2010  18.46


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it