[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Castellarquato soffocato dal traffico pesante. Sopralluogo di Bursi

CASTELLARQUATO, 1.200 TIR IN TRANSITO OGNI GIORNO
IL DATO EMERSO DA UN SOPRALLUOGO CONGIUNTO PROVINCIA E COMUNE. IL SINDACO ROCCHETTA PROSPETTA SOLUZIONI. L'ASSESSORE BURSI: “I NOSTRI UFFICI DA DOMANI AL LAVORO” - Comunicato stampa della Provincia di Piacenza

Sono 1.200 i tir che quotidianamente attraversano l'abitato di Castellarquato. Gli enormi mezzi pesanti si riversano lungo le direttrici di Carpaneto, Brescia e Milano e Fidenza. E' il bilancio della situazione traffico nel centro arquatese, stilato questo pomeriggio dal sindaco Ivano Rocchetta e dagli assessori Bernardo Baccanti e Maurizio Belforti che hanno sottoposto all'assessore provinciale Sergio Bursi alcune idee per ridurre l'impatto dei veicoli per il trasporto merci e delle auto sul capoluogo e sulle frazioni. Con Bursi anche l'ingegner Emanuele Tuzzi del servizio progettazione strade. A portare in via Garibaldi le istanze dell'amministrazione comunale ci ha pensato il deputato e consigliere provinciale azzurro Tommaso Foti.
Il tour si è articolato in varie tappe. La delegazione istituzionale si è fermata dapprima all'incrocio tra la provinciale cosiddetta Castellana (che porta da Castellarquato a Fiorenzuola) e la strada comunale Vallazza per San Lorenzo per valutare la possibilità di ampliare l'incrocio, oggi regolato da un dare precedenza “che – come riferito dal sindaco – è particolarmente pericoloso in caso di nebbia o di scarsa visibilità”.
I rappresentanti di Provincia e Comune hanno poi raggiunto l'abitato di San Lorenzo. “Qui grossi camion – ha spiegato il primo cittadino – sfrecciano di giorno e di notte a un metro e mezzo dalle abitazioni che si affacciano sulla strada”. Ad essere esposte al fenomeno, tra le altre, anche abitazioni storiche come le famose “colombaie” del '300 e rustici del 1600.
Nuovo stop  pochi chilometri oltre, in direzione di Castellarquato, all'intersezione tra la strada Castellana e la Salsediana, dove il problema è la velocità. Per farvi fronte allo studio ci sono un sistema di segnaletica e il potenziamento dei controlli. Sempre sulla Castellana, all'incrocio con l'abitato di Crocetta, l'amministrazione comunale ha proposto la creazione di una rotonda. L'ipotesi rondò è spuntata anche per l'incrocio del ponte sull'Arda, ora regolato da semafori, ma qui gli spazi ridotti e la conformazione dell'intersezione ne rendono più difficile la realizzazione. “Tutte le problematiche e le soluzioni prospettate sono al vaglio degli uffici – ha spiegato l'assessore provinciale Bursi –. Il traffico nella zona rappresenta un disagio notevole per i cittadini. La Provincia intende mettere mano al problema, per questo i tecnici dai prossimi giorni saranno al lavoro”.


 

 
Voci correlate:
  • Castellarquato
  • Sergio Bursi
  • tir
  • traffico
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it