[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Nucleare, Bergonzi e Torri (Pd): "A Piacenza ne' centrali ne' scorie"
"Da quando il Governo ha annunciato con la consueta irruenza, l'avvio di una nuova stagione per la realizzazione di centrali nucleari in Italia, che il sospetto che Caorso ci finisca dentro un'altra volta, si rivela via via più fondato. Più volte in Consiglio Provinciale abbiamo invocato una presa di posizione della Provincia in argomento, ma il centrodestra non ha mai voluto affrontare questo tema importantissimo. Prima sostenendo che tanto era probabile che, stante il grande fabbisogno di acqua, per le nuove centrali sarebbero state scelte località di mare e quindi minimizzando la cosa; poi rimarcando che tanto il tema esula dalle competenze della Provincia".. A dirlo è il capogruppo del Pd in consiglio comunale Marco Bergonzi
 
"Abbiamo chiesto:"pronunciamoci comunque, come se fossimo noi a decidere".  Nulla, silenzio assoluto, a Roma c'è un Governo amico...Qualche giorno fa si è appreso che Caorso sarebbe incluso nei siti potenzialmente idonei: nulla è ancora certo, ma siamo su un crinale ad alto rischio".
 
"Ma poichè al peggio non c'è mai fine - continua Bergonzi - è' di ieri la notizia che tra i 52 siti italiani potenzialmente idonei per un deposito di scorie nucleari, c'è anche una parte del nostro territorio: 2 siti. Pur non essendo ideologicamente contrario all'energia nucleare, ritengo che ora non si possa più tacere, ed occorra affermare con forza che questo territorio ha già dato, producendo 10 volte tanto l'energia che consuma, ed ospitando una delle 4 centrali nucleari italiane e che MAI E POI MAI, potremmo accettare di diventare anche una pattumiera atomica".

Sulla stessa linea il compagno di partito Cristian Torri: "Né scorie né centrali. Il messaggio che arriva dal Partito Democratico è chiaro: per l'Emilia Romagna, così come per tutto il Paese, il piano del governo per il ritorno al nucleare è una scelta sbagliata dal punto di vista economico, tecnologico, ambientale. Non solo per gli impianti, ma anche per le scorie, per le quali la Sogin proprio mercoledì ha concluso la mappatura delle località idonee a ospitarle. Cinquantadue in tutto, tra cui anche, pare (la lista e' in cassaforte in attesa che nasca l'Agenzia per la sicurezza del nucleare), le colline emiliane e aree nel piacentino, più precisamente porzioni di Val Nure e Val d'Arda. Una scelta grave ed inaccettabile, calata dall'alto sulla testa delle popolazioni con procedure che non esistono in nessun altro Paese occidentale. Alla faccia del tanto sbandierato federalismo della Lega".

"Ecco perché chiediamo con forza che la Provincia di Piacenza prenda una posizione in merito, dichiarandosi contro la riapertura di Caorso e a favore della salvaguardia ambientale dei nostri territori, che verrebbero profondamente penalizzati da un deposito di materiale radioattivo. Oppure qualche scelta è già stata fatta e va nella direzione di avvallare quanto trapelato sui giornali?"

"L’impegno per una strategia di modernizzazione ed innovazione del sistema energetico italiano dovrà passare necessariamente dall’efficienza e il risparmio energetico, lo sviluppo della produzione di energia da fonti rinnovabili, l’uso delle migliori tecnologie nella produzione di energia da fonti tradizionali, la diversificazione negli approvvigionamenti di gas anche attraverso la realizzazione di infrastrutture di rigassificazione, la modernizzazione della rete di distribuzione, il sostegno alla ricerca e alla innovazione tecnologica, compreso l’impegno dell’Italia nelle attività di ricerca per nuove tecnologie nucleari in grado di risolvere i problemi connessi alla produzione di scorie radioattive e alla sicurezza; la riorganizzazione dell’offerta a prezzi più concorrenziali per le imprese e per gli usi domestici. Senza questi passaggi rischieremo solamente di trasformare le nostre verdi colline e pianure in pattumiere nucleari". 
 
Voci correlate:
  • cristian torri
  • marco bergonzi
  • nucleare:caorso
  • pd
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it