[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Oggi e domani a Castellarquato si rivive il Medioevo

Due giorni per rivivere la storia: l'occasione la offre la Pro Loco di Castell'Arquato che per l'11 e 12 settembre ha organizzato  "Rivivi il Medioevo". La manifestazione è stata presentata oggi  dall'assessore Maurizio Parma, dall'assessore di Casetell'Arquato Bernardo Baccanti e da  Tiziana Inzani presidente della Pro Loco arquatese e da Ivan Irti di Gens Innominabilis.
“Si tratta una due giorni in cui sono ricreati diversi aspetti della vita medievale e che trova ideale collocazione nella cornice medievale di Castell'Arquato. La volontà della Pro-Loco – ha spiegato Tiziana Inzani -  infatti, è quella non di riproporre una semplice rievocazione storica, ma, di far rivivere a chi partecipa alcuni momenti tipici di quel periodo come il torneo in armatura, la vita in un campo, l'atmosfera dei mercati, le danze e i giochi. Da cinque anni organizziamo a Castell'Arquato un evento che attrae sempre più visitatori, per il 2009 abbiamo stimato un'affluenza di circa 10/12.000 spettatori e appassionati”.

Il programma prevede:
- Nel parco del Lungo Arda di Castell'Arquato è allestito l'accampamento delle compagnie d'armi che partecipano allo spettacolare torneo di combattimento in armature pesanti, uno degli evento clou di Rivivi il Medioevo.
Per questa avvincente sfida sono presenti cavalieri sia Italiani che Europei i cui duelli creano una particolare atmosfera, unica nel suo genere, impreziosita dall'impianto medievale del borgo di Castell'Arquato ancora integro.

Le compagnie:
- Gens Innominabilis (Castell'Arquato)
- Nitra Tournament society (Slovacchia)
- Medieval Messenger (Lituania)
- Fredrik Ege Egemalm (Svezia)
- Erich Frachbois (Francia)
- Compagnie de L'Anjou (Francia)
- Compagnie des Blancs Manteaux (Francia)
- Pedites Gaudentes (Svizzera)
- L'ordine delle Croci (Trieste)
- La Vergine di Ferro (Livorno)
- I Grifoni Rampanti (Lucca)
- Aquila Bianca (Napoli)
- Pisa Ghibellina (Pisa)
- Fanti Spade (Sarzana)
- Tenebra (Genova)
- Il leone Rampante (Parma)
- Custodis Pontis (Ponte dell'Olio)

Al campo anche in questa edizione sarà inoltre indetto il Torneo di Arcieria con le compagnie:
- Arcieri della Notte
- Compagnia del Corvo di Selene
- Liberi Arcieri
- Arcieri del Millennio
“Oltre ai tornei sabato sera e domenica pomeriggio – ha spiegato Ivan Irti - gli organizzatori propongono una serie di spettacoli e intrattenimenti a tema, organizzati sia nella parte bassa del paese che nella piazza monumentale con la compagnia dei bravissimi musici Carlamusa (Francia), i nobili Gatteschi (Genova) i tamburi Porta Traxia (Torino), le danze con ArteAre (Castell'Arquato), le giullarate di Jefte (Torino), di Giullur Jocoso, del cantastorie Fra Ciarlatano (Bologna), la compagna dei lebbrosi La Gueusaille (Francia), giochi di fuoco con i Medieval Messengers (Lituania)”
“Sempre nel bellissimo campo allestito nel Lungo Arda troverete attrezzature e giochi adatti per bambini a disposizione dei visitatori grazie alla Compagnia del Nibbio (Como) e attività didattica con la Compagnia Nobilissima Congrega Lonza Nova (Milano) che costruiranno delle vere capanne di paglia. Più sopra invece si animerà un vero mercato rigorosamente a tema con una quarantina di espositori”.
Da non perdere lo spazio dedicato alle rappresentazioni di antiche arti e mestieri. Saranno presenti i Sestiere Castellare (Pescia PT) con il granaiolo, il cartaio, il candelatore, il falegname, i vinattieri e fornai. E inoltre sarà presente il birraio, il tagliatore di pietre, cestaia, fabbro e l'artigiano di strumenti musicali.
Dopo il grande successo dello scorso anno sarà presente Freddy - il falconiere - con 9 esemplari di rapaci con dimostrazioni di volo
Domenica verrà riproposta la partita di calcio medioevale a cura dell'UDS arquatese.
La battaglia della domenica pomeriggio vedrà impegnate quasi tutte le compagnie d'arme per rievocare la battaglia della fine del 1300 combattuta a Castell'Arquato
Saranno messi a disposizione di coloro che desiderano sentirsi parte attiva della manifestazione, partecipando ai cortei e alla vita del campo, costumi medievali ideati e cuciti dai componenti della Pro Loco, che riproducono l'abbigliamento delle varie classi sociali dell'epoca. Ai partecipanti sono garantiti i pasti di sabato sera e domenica a pranzo, con menù e ambientazione rigorosamente a tema. Uno dei nostri obiettivi principali è, infatti, condividere momenti d'intenso scambio interculturale, fatto d'esperienze e tipicità.
Saranno presenti gli stands gastronomici curati dalle Associazioni di volontariato arquatesi con i piatti tipici della nostra cucina piacentina. L'ingresso è di 3 euro, ma la manifestazione è imperdibile.
 

 
Voci correlate:
  • Castellarquato
  • Rivivi il Medioevo
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it