[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Trespidi: "Il governo a sostegno delle famiglie". Nominato l'esecutivo provinciale del Pd

Massimo Trespidi (Pdl): "L'azione del governo smorza l'impatto dell'ascesa dei prezzi sulle famiglie". Il comunicato del coordinatore provinciale del Pdl.

La corsa dei prezzi continua. In Italia è leggermente più alta di quella europea (3,6%, comunque superiore alle previsioni) ed ancora maggiore è quella percepita dai consumatori rispetto ai rilevamenti ufficiali. Due sono le componenti che alimentano il carovita: i rialzi record dei generi alimentari e del petrolio greggio. Le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti: un numero sempre maggiore di famiglie versa in stato di difficoltà. Aggiungasi che  l’inflazione ha rialzato la testa nel 2007; ciò ha causato l’aumento dell’indebitamento medio delle famiglie medesime (soprattutto sul fronte del caro-mutui) ed una contrazione dei consumi (circa l’1,7% su base annuale). I dati sopra riportati rappresentano la prova più lampante del fallimento della politica del centro-sinistra, il quale ha aumentato in maniera insostenibile la pressione fiscale senza controbilanciarla con misure atte al rilancio dell’agricoltura e ad affrancare il Paese dalla dipendenza energetica dall’estero.

Il centro-destra, invece, si sta impegnando concretamente con politiche a sostegno della famiglia: l’immediata abolizione dell’ICI sulla prima casa costituisce una boccata d’ossigeno , sollevando milioni di persone dall’obbligo di versare il primo acconto della tassa comunale sulla casa. Fra poche settimane, poi, entrerà in vigore anche la detassazione degli straordinari e dei premi di produttività per i dipendenti privati. Le mosse future, nel medio periodo, riguarderanno gli aiuti per nuovi nati, i giovani, gli anziani (le cui pensioni han perduto una parte significativa del potere d’acquisto). Verrà messo a punto un “piano casa” e valutata l’introduzione del prossimo documento di programmazione economica del cd. “coefficiente familiare”, volto ad alleggerire l’imposizione fiscale nei confronti delle famiglie con figli.

Di converso si procederà ad agire sulla spesa pubblica, con una “potatura” che è già iniziata e proseguirà senza arretramenti. Il minor fabbisogno di risorse pubbliche, infatti, è la condizione essenziale per un allentamento della leva fiscale. Un fronte prioritario, sul quale il Governo ha annunciato di voler mantenere prioritaria la propria attenzione, è quello dei mutui sulla casa. Moltissime famiglie italiane, infatti, hanno dovuto sopportare l’aumento delle rate dei mutui a tasso variabile.

E’ stata così raggiunta un’intesa con l’Associazione delle Banche italiane in modo che, dal primo gennaio, i tassi dei mutui a tasso variabile si attestino sui livelli del costo del denaro del 2006. Per le famiglie in difficoltà. La rata rimarrà invariata, potendo invece allungarsi, a seconda del futuro andamento dei tassi, la durata del mutuo. Il provvedimento è stato criticato dall’opposizione, che ha cercato di sminuirne la portata, ma ha ricevuto il pauso di un osservatore imparziale, qual è il governatore della Banca d’Italia Mario Draghi.

E’ chiaro che quanto fatto sinora non può essere sufficiente a cambiare una situazione di fatto particolarmente difficile, com’è quella determinata dalla congiuntura economica che sta attraversando il nostro Paese. Costituisce, comunque, un’apprezzabile inversione di rotta rispetto alla politica del precedente Governo di centro-sinistra, che stava portando, con la propria pervicacia, la “barca nei pali”.

Partito Democratico, costituito l'esecutivo provinciale.

E' stato nominato dal segretario del Partito Democratico Paolo Botti, l'esecutivo provinciale del partito ha come obiettivo quello di tradurre operativamente le decisioni assunte dal coordinamento. L’esecutivo è composto da: Marco Bergonzi, Matteo Bongiorni, Sara Bonomini, Barbara Corso, Rita Croci, Chiara Dellaglio, Massimo Magnaschi, Fausta Pizzaghi, Luca Quintavalla, Francesco Timpano.

 
   facebook  twitter  invia

 stampa

Commenti:



INSERISCI COMMENTO:

*nome:
*e-mail:

titolo:

descrizione (max.255 caratteri):

  Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it