[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Seconda prova "fattibile". Lo spauracchio sono i test di venerdi' I VIDEO

Abbiamo raccolto per voi alcune delle prime impressioni dei maturandi piacentini, al termine della loro seconda prova. Lucia Montuori e Giulia Saturi del liceo "Gioia", terminata la versione di greco su Platone si dicono discretamente soddisfatte, soprattutto perchè l'autore più temuto, Demostene, "fortunatamente non è uscito" e la verifica è risultata essere "fattibile e discorsiva, piuttosto lunga ma non complicata" hanno evudenziato le ragazze. Ciò che più preoccupa gli studenti è invece la terza prova: "Io e i miei compagni siamo più agitati per lunedì (giornata in cui si svolgerà la terza prova); l'orale non fa così paura." dice Amanda Bensi del "Gioia". Pareri discordanti dai precedenti sono invece quelli di Veronica Ferrari e Elena Riccò, che temevano proprio una versione di Platone ma che hanno superato senza troppe difficoltà, dopo un primo impatto agitato. Pensano già al futuro Filippo Stragliati e Francesco Carini, che contenti e sollevati di avere finito la versione, proseguiranno gli studi rispettivamente in medicina e giurisprudenza. All'uscita del liceo scientifico "Respighi",  tre studenti della quinta P, Giovanni, Luca e Alessandro, sorridono sollevati e ipotizzano le loro prossime scelte di studio: ingegneria o architettura ambientale e ingegneria informatica.

LA SECONDA PROVA

Per gli oltre 1700 ragazzi impegnati nell'esame di maturità a Piacenza le scadenze sono ravvicinate. Tema di italiano alle spalle, è arrivato il giorno della seconda prova. È Platone l'autore proposto ai maturandi per la versione di greco al classico. La versione si intitola «Socrate e la politica». Disattese dunque le previsioni della vigilia, che indicavano Aristotele, Archimede e Talete.

Allo scientifico la seconda prova riguarda la matematica, al liceo linguistico è proposta una traccia sulla lingua straniera, da interpretare e tradurre. Considerando che quasi la metà degli studenti italiani non risultano sufficienti proprio in queste discipline, matematica e seconda lingua, per i maturandi di quest’anno il Miur non sembra davvero volere fare sconti. Impegnative anche le prove prescelte per gli altri indirizzi scolastici, a cominciare dagli istituti tecnici dove gli studenti approdati alla maturità sono chiamati a risolvere quesiti di estimo ed elettrotecnica.
Gli studenti dell’Istituto tecnico per geometri devono affrontare un problema sulle stime immobiliari:
“Un costruttore è interessato all’acquisto di un appartamento di 5 vani, in cattivo stato di manutenzione, posto all’ultimo piano di un condominio di 4 piani costituito da 8 appartamenti e 8 posti auto. L’appartamento potrebbe essere frazionato in 2 unità immobiliari, piu’ appetibili dal mercato, che verrebbero immediatamente vendute. Il candidato, dopo aver analizzato il costo del frazionamento e della ristrutturazione, provveda a:
1)calcolare analiticamente il costo del frazionamento e della ristrutturazione
2) determinare il piu’ probbabile valore dell’appartamento originario
3) calcolare la rata annua di ammortamento di un muoto che il tostruttore intende richiedere per procedere all’acquisto, di importo pari all’80% del valore dell’appartamento, da estinguere in 10 annia tasso fisso
4) descrivere le variazione da apportare ai millesimi di proprietà generale in conseguenza del frazionamento
5) indicare le operazioni catastali necessarie per l’aggiornamento degli atti in conseguenza dell’intervento proposto.”
Per chi studia agronomia e coltivazioni la prova richiede di svolgere un tema sulla “produzione di uve a bacca rossa, da destinare all’industria enologica per vini di qualità e a lunga conservazione”.
I maturandi che frequentano l’istituto tecnico commerciale devono invece svolgere un tema sui prodotti dell’attuale crisi economica e finanziaria. Un tema alternativo è invece sulle strategie di marketing e di modernizzazione d’impresa da adottare in un caso ipotetico, dimostrando le conseguenze sul prezzo finale dei prodotti della nuova strategia.
Per il liceo socio-psico-pedagogico il tema è su «la vocazione, l’ottimismo, il rapporto alunno – docente – genitore e l’autonomia dell’insegnante, l’uso di internet e i cambiamenti nella mappa del sapere». Negli ITIS il problema è di meccanica, mentre per chi studia scienze sociali si parla di “media e Grande Fratello”.
 
 
Voci correlate:
  • platone
  • seconda prova
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it