[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Consorzio di Bonifica: "Nella Bassa caduti tra i 100 e 140 mm d'acqua"

Comunicato stampa del Consorzio di Bonifica di Piacenza

“L’intensità delle piogge delle ultime ore avrebbe allagato metà provincia se non ci fosse stato il Consorzio di Bonifica. Sono infatti entrati in funzione tutti gli impianti idrovori, le opere di bonifica e le dighe del Molato e di Mignano.”
Così il Presidente Fausto Zermani, commenta le operazioni svolte dai tecnici dell’ente per contenere gli effetti di una piovosità intensa e prolungata. La situazione più preoccupante, sottolinea Zermani, nella Bassa Piacentina: in poche ore sono caduti tra i 100 e i 140 mm di acqua. Per evitare allagamenti, in seguito all’allarme meteo di lunedì scorso il Consorzio aveva prontamente disattivato l’impianto di sollevamento dal fiume Po che consentiva l’irrigazione, così da permettere ai canali di essere completamente asciutti e pronti ad “accogliere” l’acqua piovana, preservando in tal modo i Comuni di Monticelli e Castelvetro. 
Anche a Piacenza città, riferisce Zermani, le pompe degli impianti Armalunga e Finarda sono tempestivamente entrate in funzione per contenere la piena del grande fiume. E’ importante ribadire che senza il Consorzio e il suo presidio, diverse zone della città sarebbero finite sott’acqua.
Per quanto riguarda la Val d’Arda, Zermani sottolinea come il torrente Arda abbia beneficiato della regolazione delle portate in uscita dalla Diga di Mignano trattenendo significativi volumi; infatti le precipitazioni registrate nella giornata odierna sono risultate pari a circa 50 mm; più fortunata la Val Tidone dove la pioggia caduta è stata di 20 mm.
L’acqua, continua Zermani, è una risorsa indispensabile e per questo è fondamentale una corretta gestione delle opere; occorre ottimizzarne l’uso e utilizzare tutti gli strumenti adeguati ad immagazzinarla nei mesi invernali quando questa è abbondante, per poi distribuirla nel periodo estivo; è importante anche ricordare che la disponibilità di acqua verrà a ridursi sempre di più a causa dei mutamenti climatici in corso già da diversi anni, e oggi sempre più accentuati. Per rispondere a questi ultimi, conclude Zermani, si auspica l’avvio di un Piano Nazionale degli Invasi, come risposta all’impoverimento delle falde acquifere, anche tramite la realizzazione nel breve e medio periodo di piccoli bacini che posti lungo i principali canali e a monte degli agglomerati urbani, abbinino la funzione di laminare le acque stoccando quelle in eccesso, al fine di formare idonee riserve per i momenti di necessità.


 

 
Voci correlate:
  • Consorzio di Bonifica
  • Fausto Zermani
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:


    ...a proposito di piedi asciutti
    Il temporale di ieri sera ha allagato tutti i cortili della zona di porta Borghetto e via Ercole, si sono svuotati solo dopo diverse ore. Con buona pace di tutte le pompe del Consorzio di Bonifica e del loro bollettino da 40 euro ricevuto proprio ieri!!
    Massimo
    18/06/2010  12.52

    Per fortuna che c'è il CONSORZIO DI BONIFICA
    ALTRIMENTI I PIACENTINI COME AVREBBERO POTUTO SAPERE CHE E' PIOVUTO TANTO ? CONTINUANO A FARE COMUNICATI E PUBBLICITA' A NS SPESE PER NASCONDERE CHE SONO UN ENTE INUTILE, ODIATO DAI PIACENTINI E CHE ESISTE SOLO PER LA CONNIVENZA DELLA POLITICA
    Pierluigi
    18/06/2010  08.21


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it