[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Caorso, sul ritorno al nucleare botta e risposta De Micheli-Foti

“Una risposta ambigua e molto preoccupante circa il futuro di Caorso. Occorre fare chiarezza al più presto e perseguire l’unità d’intenti a livello locale per contrastare ogni ipotesi di riutilizzo del sito atomico in provincia di Piacenza”. E’ il commento della parlamentare piacentina del Partito Democratico Paola De Micheli, di fronte alla risposta del sottosegretario Stefano Saglia all’interrogazione presentata con la collega Carmen Motta alcune settimane fa sul futuro della centrale nucleare in riva al Po, in corso di decommissioning. Se da un lato, la risposta del sottosegretario indica la prosecuzione delle attività di dismissione dell’impianto “fino a nuovi indirizzi di azione”, dall’altro non esclude che Caorso possa essere in futuro luogo di collocamento di nuove centrali atomiche. Il testo recita che “riguardo all’opportunità di escludere il territorio del Comune di Caorso da un possibile futuro insediamento di una nuova centrale, si evidenzia che la scelta dei siti non viene operata direttamente dal governo”.

“Se da una parte non si ritiene – continua la risposta -  al momento di poter escludere a priori il collocamento di centrali nucleari in specifici siti nel territorio, dall’altra si può assicurare che le decisioni in merito saranno assunte attraverso il previsto coinvolgimento degli enti locali e delle Regioni interessate”. “Un passaggio – commenta la De Micheli – che desta ancora più preoccupazione perché il governo è tuttora privo di un ministro dello Sviluppo Economico e pertanto manca un interlocutore preciso per tutte le questioni di natura energetica. A questo si aggiunge il fatto che non è ancora stato redatto alcun piano energetico nazionale che contenga indirizzi univoci e una visione di sviluppo definita”.

“A fronte di questa situazione – conclude – che ancora una volta evidenzia lo stato di confusione e di incertezza che regna a livello governativo sul tema del nucleare,  è più che mai necessario che la comunità piacentina dia una risposta forte e unitaria contro l’ipotesi di un ritorno a tecnologie superate e di dubbia convenienza energetica per il nostro paese”. 

FOTI (PDL): "PER LEGGE IL GOVERNO NON PUO' DECIDERE SU CAORSO"

Alla parlamentare del Pd ha risposto l'onorevole del Pdl Tommaso Foti: “Quello di estrapolare da una risposta ad un’interrogazione parlamentare qualche scampolo di frase utile alle proprie tesi - scrive in una nota -  è un giochetto vecchio, come vecchia si dimostra la politica perseguita dal Partito Democratico in campo energetico.

Forse ancora scossi dalla chiare parole della Presidente Marcegaglia a favore del ricorso al nucleare, si tenta di accreditare da parte del Partito Democratico l’idea che il Governo cerchi di non rispondere sul possibile riutilizzo del sito di Caorso.

In verità il Governo, come ribadito dal sottosegretario Saglia, non è competente a decidere in merito, in quanto la decisione in ordine alla individuazione dei siti spetta per legge, non per caso, ad altri organi.

Ciò che invece risulta chiaro dalla risposta del rappresentante del Governo è che entro il primo semestre del 2010 verrà ultimato il trasporto in Francia del combustibile irraggiato ancora presente a Caorso e che le attività di disattivazione già in essere procederanno – fino a nuovi indirizzi di azione - senza soluzioni di continuità e si raccorderanno con quelle relative alla definitiva disattivazione della intera isola nucleare. Il resto è solo maldestro tentativo di farsi propaganda."


 

 
Voci correlate:
  • Caorso
  • nucleare
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:


    Guardare un pò in giro per il mondo
    Non sarà il caso di prestare un pò di attenzione a cosa succede ingiro per il mondo. Francesi, tedeschi, americani..., sono tutti matti a fare le centrali nucleari? Obama è fuori di testa a coniugare le energie rinnovabili con il nucleare ?
    pierluigi
    11/06/2010  10.00

    ditelo chiaramente
    Forse bisognerebbe dirlo a chiare lettere che il sito di Caorso è già dentro al piano del Governo.
    alessandro
    10/06/2010  16.31

    E la nostra provincia che posizione prende?
    Mi piacerebbe che Traspidi prenda posizione a riguardo, e sapere come giudica il progetto ambizioso di un ritorno al nucleare in italia alle condizioni dettate dal governo!
    Andrea
    10/06/2010  14.50


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it