[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



La Lega lancia la "crociata" nelle regioni "rosse" LE FOTO
  

LEGA: LA “CONQUISTA” DELLE REGIONI ROSSE PARTE DA PIACENZA (fonte ufficio stampa)

IN EMILIA ROMAGNA 13 SINDACI LEGA. POLLEDRI: “LA NOSTRA AVANZATA NELLE REGIONI 'COMUNISTE' COME LA CONQUISTA DEI CROCIATI”. PISANI: “LA MAREA VERDE FA PAURA ALLA SINISTRA”

La Lega parte da Piacenza per la conquista delle regioni rosse (Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria).

La «crociata dei pellegrini per la libertà» - come l’ha definita in conferenza stampa oggi l’onorevole piacentino Massimo Polledri - prenderà il via simbolico proprio da piazzale delle Crociate, a Piacenza, punto di partenza, nel 1095, della prima  impresa militare condotta dai cristiani per liberare il Santo Sepolcro e i luoghi sacri di Palestina dai musulmani. «L’Europa – ha spiegato il parlamentare leghista - è nata con i pellegrini e anche la conquista di questo pezzo di terra sotto il Po, che chiede di poter essere padrone a casa propria, la vogliamo vivere come un pellegrinaggio nelle regioni rosse».

Il parallelismo simbolico verrà sancito venerdì 14 alle 14 alla presenza dei segretari della Lega Nord delle regioni a vocazione tradizionalmente di sinistra, i parlamentari:  Angelo Alessandri (Emilia), Gianluca Pini (Romagna), Luca Paolini (Marche e Umbria). Per la Toscana sarà presente l’eurodeputato Claudio Morganti. A una preliminare deposizione di una corona di alloro ai “Pellegrini per la libertà”, farà seguito una messa - aperta a tutti e officiata in Santa Maria di Campagna da padre Secondo Ballati. Il programma prevede poi, dalle 16 alla galleria d’Arte “Spazio Rosso Tiziano” di via Taverna un momento storico-politico con docenti universitari e giornalisti, aperto dall’introduzione dello stesso Polledri. Prenderanno parola: Paolo Stefanini, autore di "Avanti Po. La Lega nord alla riscossa nelle regioni rosse” (“Analisi del voto e novità del fenomeno Lega Nord nelle regioni a vocazione tradizionalmente sinistrorsa”), Giovanni Cantoni, direttore di “Cristianità” (“Dal Medioevo all’Unità. Una grande storia”), Stefano Bruno Galli, ordinario di Storia delle dottrine politiche alla Statale di Milano (“Dal Risorgimento alla nascita delle Regioni”) e Giuseppe Reguzzoni, traduttore delle opere del teologo Ratzinger e libero docente (“I valori che ci uniscono prima della politica”). In cabina di regia un giornalista de La Padania. Il programma continuerà con gli interventi dei segretari e dei consiglieri regionali, presenti in forze all’evento. A suggello della giornata il popolo del Carroccio si sposterà a villa La Clausura di Mortizza per festeggiare con il neoconsigliere regionale Stefano Cavalli il 22 per cento ottenuto su base locale.

«L’ondata verde che ha travolto le speranze della sinistra di governare continua ad avanzare e fa paura – ha sottolineato oggi il segretario provinciale Pietro Pisani nella sede di via Trieste – La sinistra si sente come un pesce fuor d’acqua, non capisce il perché del nostro successo. Li stiamo battendo con le armi che loro hanno usato per 60 anni: la presenza sul territorio, tra la gente. La vicinanza ai cittadini e la capacità di risolvere i loro problemi è la nostra forza. Il Po da divisione geografica è diventato motivo d’unione del popolo che vuole le riforme».

La conferenza stampa per il lancio sul territorio dell’iniziativa ha fatto seguito alla presentazione alla Camera dei deputati con gli stessi Polledri, Alessandri, Pini e Paolini.

«Il modello emiliano romagnolo – hanno spiegato Pini e Alessandri – ormai è semplicemente un sistema di potere. Solo noi siamo in grado di proporre un modello diverso di gestione del territorio», quello «padano», appunto. E questo perché, ha aggiunto Pini, «il nostro movimento negli ultimi 10 anni ha investito sui giovani tanto che in Romagna la media dei dirigenti del Carroccio supera di poco i 30 anni». La Lega ha nella regione 13 sindaci e amministra in tutto 61 comuni su 340. Da Pini anche una promessa: la separazione tra Emilia e Romagna. Secondo Pini sarà all'esame della commissione Affari costituzionali subito dopo il pacchetto Calderoli sugli enti locali e «nel giro di due anni, abbiamo fatto i conti con Bossi e Calderoli, i cittadini romagnoli potranno votare il referendum. Noi – ha concluso il deputato romagnolo – siamo pronti».

 
Voci correlate:
  • Lega Nord
  • Massimo Polledri
  • Commenti:


    ABUSO della CROCE
    Tralasciando i figuranti travestiti, degni del museo delle cere o di un circo equestre, la Lega e le amministrazioni della Lega stanno abusando politicamente della Croce mentre mettono puntualmente "IN CROCE" le persone extracomunitarie.
    IENA
    17/05/2010  17.09


    effettivamente nelle fabbrice ci andrà, visto che i fighetti snob di sinistra non ci vanno più, pensano solo a fare "palazzi" e affari, in città
    .
    16/05/2010  09.21

    interessante
    Bella la Carnevalata, perchè la Lega visto che sta in mezzo alla gente, non va anche un pò in mezzo agli operai delle fabbriche che chiudono?
    syd
    15/05/2010  14.05

    POLLEDRI SPECIAL ONE AVANTI MAREA VERDE
    La maggior parte dei piacentini ormai è con Polledri è così che si fa politica fra la gente e con umiltà non dal palco di qualche congresso o da qulche studio televisivo IMPARATE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    GIUSEPPE
    15/05/2010  13.16


    per fortuna ci sono delle persone very cool come voi fighetti di sinistra,che avete sempre le scarpe intonate all'abito.Continuate pure a considerarvi degli esseri superiori e a fare gli snob....intanto la Lega aumenta consensi....
    .
    15/05/2010  10.49

    difficile fare altrimenti
    finchè continuano a proporre pagliacciate di questo tipo anzichè cose serie ritenerli rozzi e ignoranti sarà il minimo.La lega ormai dà il più grosso aiuto ai ladroni di roma.e x sviare l'attenzione fanno i carnevali.tanto i$in tasca se li sono messi
    colombi stefania
    15/05/2010  09.50

    Acrobati e Clown
    La lega ha successo, e giustamente ne avrà sempre di più, non per merito proprio ma per demerito delle altre parti politiche. Prendendo a prestito una frase di Michel Platinì usata in altro contesto: "quando cade l'acrobata, entrano i clown".
    antonio silva
    15/05/2010  09.42

    se il governo tocca gli stipendi statali
    vedrete chi farà la crociata!
    matteo
    15/05/2010  09.10

    SFIGATO???!!!!?????
    non ti considero uno sfigato e non sottovaluto la forza della lega ma puoi spiegarmi cosa ha fatto per il nord oltre a proporre slogan... sono orgoglioso di essere emilano romagnolo e della sua storia politica e sociale.....
    marco pascai
    14/05/2010  22.10

    ...errare è umano, perseverare è diabolico...
    ...da quando ho cognizione politica sento definire quelli della Lega degli sfigati, però la Lega ha continuato ad aumentare i consensi. solo gli sprovveduti continuano a riderci sopra invece di domandarsi il perché di tale successo!
    rufus
    14/05/2010  20.44

    Chi è?
    Ognuno è libero di dire ciò che vuole, di fare i convegni che vuole con i docenti che vuole, vestito come vuole. Il fatto che mi stupisce è : VERRA' FATTA MESSA?!?!?!
    Giovanni
    14/05/2010  17.27


    Al di là del fatto che quelle scarpe da ginnastica grigie che l'oratore porta sotto il completo nero sono peggio ancora del vestito da carnevale dei due crociati, io credo che anche chi appartiene a schieramenti politici diversi il giorno che vedrà girare il consigliere comunale Polledri con uno scolapasta in testa dovrà, per carità umana, aiutarlo a curarsi.
    Antonio Gazzola
    14/05/2010  17.14

    Sfigato richiama sfigato
    ....non ho davvero parole le loro azioni si commentano da sole...ma mi chiedo CHI VOTA SFIGATI DEL GENERE? colombi stefania... Risposta: Possono farlo solo altri Sfigati del Genere. Il problema è che non son pochi...
    Sartori Andrea
    14/05/2010  16.45

    ritorno al passato...di pomodoro pero'
    Invece di essere il partito del futuro, sono quello del passato....di pomodoro. M5*
    Andrea G.
    14/05/2010  16.34


    Eccomi, sono uno di quei sfigati che gli da il voto... Finchè continuerete a considerare la Lega come qualcosa di ignorante, razzista, rozzo,ecc ecc sarà solo il nostro bene. Voi non avete ancora capito che facendo cosi continuate a regalarci i voti..
    uno sfigato...
    14/05/2010  16.05

    yes, we can? (2012 salvaci tu)
    Mettetevi l'anima in pace, se si và avanti così la lega si prenderà anche l'emilia romagna al prossimo giro....sempre se, nel frattempo, la provincia di piacenza non sarà già diventata lombarda...
    lavinia71
    14/05/2010  16.04

    avanti che!!!!!
    Sono al governo da 8 anni e negli ultimi 2 non sono ancora riusciti a realizzare 1 riforma.Non risolvono i problemi e per questo devono trovare un pretesto per andare avanti a fare politica,sono al governo e fanno opposizione a loro stessi nei comuni..
    marco pascai
    14/05/2010  01.18

    abbiamo altri problemi
    Carnevale è lontano, abbiamo problemi seri che le buffonate non risolvono per nulla. Cialtroni!!!
    massimo
    13/05/2010  17.13

    pagliacci
    non aggiungo altro
    alessandro
    13/05/2010  09.20

    Che tristezza
    Guardateli bene, sono la nostra classe dirigente!
    Giulio Armanetti
    12/05/2010  20.52

    non ho davvero parole
    le loro azioni si commentano da sole...ma mi chiedo CHI VOTA SFIGATI DEL GENERE?
    colombi stefania
    12/05/2010  20.45


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it