[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Tenta di sposare l'80enne, ma l'obiettivo e' l'eredita'

Aveva praticamente convinto un anziano 76enne di Vigolzone a sposarla, probabilmente per entrare in possesso dell’eredità, ma il suo raggiro è stato scoperto dai Carabinieri che l’hanno denunciata.
Tutto ha inizio lo scorso anno, quando la badante dell’uomo, una 50enne ecuadoriana, è rientrata per qualche settimana nel suo paese d’origine ed è stata sostituita dalla sorella 54enne. Quest’ultima, con la collaborazione del genero, un salernitano 49enne residente a Piacenza, è riuscita a convincere l’anziano a unirsi in matrimonio con lei, avviando tutte le pratiche necessarie, che si trovavano già in stato avanzato. Ma il nipote e la sorella della donna, nel frattempo rientrata dall’Ecuador, hanno sospettato l’imbroglio ed hanno presentato denuncia ai Carabinieri di Pontedellolio che, al termine delle indagini, l’hanno denunciata insieme al genero per tentata truffa in concorso.

LE ALTRE DI NERA - Ha comprato in un autogrill nei pressi di Voghera sigarette per 400 euro con la carta di credito che aveva appena rubato. Ma le immagini delle telecamere di sorveglianza lo hanno incastrato ed è stato arrestato dai Carabinieri. L’uomo, un 44enne già noto alle forze dell’ordine, aveva rubato dallo spogliatoio di un campo da calcetto un portafoglio contenente 50 euro, i documenti e appunto la carta di credito, con la quale si è recato all’autogrill. Ha poi tentato di effettuare un altro acquisto poco lontano, ma nel frattempo il proprietario della carta, accortosi del furto, aveva provveduto a farla bloccare. Ripreso dalla telecamera di sorveglianza è stato identificato dai militi: quando è stato fermato indossava gli stessi abiti con i quali compariva nelle immagini e non ha potuto negare di essere l’autore del furto. Dovrà rispondere di furto aggravato, di utilizzo indebito di carta di credito, oltre che di inosservanza degli obblighi di sorveglianza speciale: non poteva infatti allontanarsi dal comune di Gossolengo. 

 
Voci correlate:
  • carabinieri
  • truffa
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it