[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Primo ok al nucleare alla Camera. La soddisfazione di Foti (Pdl)

Comunicato stampa di Tommaso Foti (Pdl)

Le Commissioni Ambiente ed Industria della Camera dei Deputati hanno approvato oggi - con il voto favorevole del Popolo della Libertà, della Lega Nord e dell'Udc e il voto contrario di Italia dei Valori e dei Democratici - il parere predisposto dai relatori Foti e Fava sullo schema di decreto legislativo che disciplina il ritorno al nucleare nel nostro Paese.
"Sono particolarmente soddisfatto del voto espresso oggi alla Camera dalle competenti commissioni che chiude la fase del vuoto parolaio attorno al nucleare, per lasciare posto al suo utilizzo". lo sostiene il parlamentare piacentino Tommaso Foti (PdL).
"Con estremo scrupolo il collega Fava ed io abbiamo cercato di recepire le osservazioni più qualificanti emerse dal serrato dibattito che si è svolto in Commissione - continua la nota dell'esponente del PdL - evidenziando al Governo la necessità di compiere scelte non calate dall'alto ma frutto di un confronto attento con le realtà locali interessate e di evitare deprecabili commistioni nella gestione del nucleare tra soggetti controllori e controllati".
"Appare altresì indispensabile - aggiunge l'on. Foti - la realizzazione di un'adeguata e corretta campagna d'informazione sulle tematiche nucleari per evitare che 
fanatismi e spauracchi sapientemente agitati finiscano per alimentare una cultura del timore e della paura che fatalmente finirebbe per compromettere una scelta tanto coraggiosa quanto lungimirante".
" Sparare sul nucleare evocando il ricorso a quelle energie alternative che di per se stesse non possono soddisfare se non in minima parte il fabbisogno di energia che il nostro Paese richiede - conclude il parlamentare PdL - significa volere legare i destini dello sviluppo della nostra economia ai voleri ed agli umori di Paesi stranieri, molti dei quali retti da governi fantoccio o da feroci dittature."

 

 
Voci correlate:
  • Caorso
  • nucleare
  • Pdl
  • Tommaso Foti
  • Commenti:



    complimenti all'on. Foti...bisogna davvero andarne fieri. @ lil bisogna avvertire Berlusconi che la Russia e Putin sono comunisti!!!
    amilcare stoppini
    10/02/2010  10.47

    IO SCELGO IL NUCLEARE
    Finalmente il primo si! Siamo realisti le energie alternative non ci basterebbero nemmeno per 5 anni...dobbiamo darci da fare se non vogliamo dipendere a vita dalla Russia o altri paesi comunisti che in questo modo ci legano a loro in modo indissolubile
    Lil
    10/02/2010  09.42

    nucleare in arrivo
    Speriamo che i nostri parlamentari abbiano ben chiaro che Piacenza ha gia' dato. Le centrali la facciano in altre zone vergini che tutto contestano e nulla offrono.
    gianni1941
    10/02/2010  09.24

    Grazie Foti, a Piacenza ne sentiamo la mancanza
    Se è ONESTO spero che poi Lei assieme alla sua famiglia si trasferisca nelle vicinanze di una di queste nuove centrali
    Gabbiano
    10/02/2010  09.00


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it