[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Foti (Pdl): "Meglio occuparsi del consorzio di bonifica che della staffetta"

Foti (PdL) : “Meglio occuparsi dei problemi della bonifica che della staffetta per la Presidenza del Consiglio Comunale”.  “Quando, lasciato il campo delle dispute su poltrone, sedie e strapuntini, si tornerà a parlare della politica che serve alla comunità locale, che nulla ha a che fare con la staffetta per la Presidenza del Consiglio Comunale, si dovrà trovare il tempo per tornare a confrontarsi sull’odioso tributo che i piacentini continuano a pagare al Consorzio di bonifica, senza trarne alcun beneficio diretto”, lo sostiene il coordinatore provinciale del Popolo della Libertà, on. Tommaso Foti.
“Non è un tema da poco conto sotto il profilo economico, solo che si pensi che nella Regione Emilia-Romagna quasi il 50% dei contributi di bonifica sono pagati dalla proprietà urbana, che non riceve benefici. Lo è ancora di più - continua l’esponente del PdL - a Piacenza  dove le competenze sui diversivi attualmente esercitate dal Consorzio di Bonifica in luogo del Comune  costringono i proprietari di immobili a dovere pagare anche questo tributo per un servizio per cui già pagano ad altro soggetto legittimato”.
“Non ci si deve più chiedere fino a quando, prima ancora che legittimo, sia morale pretendere che i proprietari di immobile di Piacenza paghino due volte per lo stesso servizio - continua la nota di Foti -  ma si devono individuare concrete iniziative da porre in essere per impedire che ciò si perpetui”.

“Così pure non è ammissibile che il piano di classifica sia fatto dal Consorzio di bonifica, senza che la Provincia sia chiamata a esprimere il proprio parere.  Pare evidente, infatti - conclude il coordinatore provinciale del PdL - che solo attraverso un confronto serio e ragionato si possono individuare quegli immobili che dall’attività di bonifica, per come la stessa risulta chiaramente definita dal legislatore, traggono un beneficio diretto e specifico che giustifica il pagamento del relativo tributo”.

 
Voci correlate:
  • Tommaso Foti
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it