[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Sport e disabili, un incontro possibile

Un folto pubblico, nel salone CONI di Via Calciati, ha preso parte al Convegno organizzato dai Servizi Sociali del Comune di Piacenza, dall´ AIAS e dal Cip intitolato "Sport e disabilità: incontro possibile".
Centro del convegno l´esposizione e i filmati presentati da Claudio Arrigoni: giornalista, già direttore di Sky sport, che ha seguito le ultime paralimpiadi per la Rai.
Entusiasmanti e commoventi i filmati tutti incentrati su episodi di vita di campioni paralimpici, da Pistorius a Macchi.
I lavori sono stati introdotti da Giovanna Palladini, Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Piacenza e gli interventi sono stati di Paolo Dosi, Asessore allo sport del Comune di Piacenza, Stefano Teragni, Presidente provinciale del Coni, Emanuele Bernardelli dirigente dei Servizi Sociali del Comune di Piacenza.
Franco Paratici , Delegato provinciale Cip, ha illustrato le motivazioni del convegno spiegando che il Cip a Piacenza lavora su due filoni: le scuole (Progetto Scuola Cip) e ha ora iniziato una serie di interventi nei confronti di tutti i disabili che hanno lasciato la scuola.
Sono state create delle strutture che possono accogliere i disabili adulti: Scuole di basket in carrozzina, tiro a segno e tiro con l´arco. Alcune società sportive aprono all´ accoglienza dei disabili con naturalezza, altre restano chiuse al discorso.
Un esempio eclatante per tutti: la Federazione Coni delle bocce ha messo a disposizione di tutti i i disabili che vogliano praticare questo sport, gratuitamente, tutti gli impianti do bocce della provincia di Piacenza in ottemperanza anche al fatto che le bocce sono uno sport ufficialmente praticato dal Cip in campo nazionale.
Il Cip attua la convenzione che ha con l´ Inail facendo conoscere agli assiiti Inail le possibilità sportive e cercando di inserirli o comunque far provare una serie di sport adatti alla loro disabilità.
La richiesta del Cip é quella di avere la collaborazione di tutti, ma in particolare dei Servizi Sociali, per portare il messaggio che "il disabile può fare sport, basta che lo voglia".
Tra i diversi mezzi di comunicazione, uno ritenuto valido potrebbe essere il contatto delle Assistenti sociali in occasione dei contatti con i disabili.
Nel corso del dibattito sono stati premiati sei atleti disabili e tre mamme che hanno portato la loro esperienza diretta.
La regia é stata abilmente condotta da Brunello Buonocore, Direttore degli Ospizi Civili.
Tra il pubblico anche Pierangelo Vignati, medaglia d´oro paralimpica nel ciclismo.
Hanno concluso il convegno alcuni interventi del pubblico numeroso e attento.
Durante il convegno sono stati premiati, quali atleti disabili promettenti: Simone Boiocchi e Riccardo Pisani ( Atletica Piacenza), Beatrice Guglieri (Istituto San Vincenzo), Soressi Lorenzo e Filipuzzi Andrea (Acquarello), Alice Brolli (Futura).
 

Nella foto Simone Boiocci e Riccardo Pisani con Lucio Barbieri

 
Voci correlate:
  • Coni
  • Convegno
  • Disabili
  • Sport
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it