[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Casadei (Pd - Marino), conferenza stampa da pendolare

Una insolita location, il bar della stazione ferroviaria, per un candidato che ha fatto dell'innovazione il proprio biglietto da visita. Tema della chiacchierata, il programma e il futuro assetto del Partito Democratico. Thomas Casadei, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico per la mozione Marino, dopo il confronto a tre andato in scena alla Festa Democratica di Monticelli, si è fermato ancora per un giorno a Piacenza per raccogliere le istanze dei territori, riaccendere l'entusiasmo dei militanti e offrire risposte chiare ai propri interlocutori. Il tutto, con l'obiettivo di costruire un programma di governo del Partito da presentare al prossimo congresso. “Dobbiamo essere molto chiari quando prendiamo posizione sui temi – ha ribadito Casadei – e quando lo facciamo, prima ci deve essere stata discussione all'interno del Partito. Le liti sulla stampa non giovano a nessuno”. Ecco allora un riferimento a temi concreti, come quello che riguarda l'energia nucleare. “Il nostro è un no deciso – ha confermato – e vorremmo che anche Bersani e Franceschini firmassero un appello per dire che l'energia nucleare non deve più esistere. In questo modo daremmo anche un messaggio di unità”. Sul capitolo alleanze, Casadei, così come la mozione Marino a livello nazionale, ha le idee molto chiare. “Prima si costruisce un partito credibile, poi si stabiliscono programmi e quindi si fanno le alleanze – ha spiegato -. Non si possono prevedere alleanze a priori, magari decise in qualche stanza a Roma. C'è chi vorrebbe già un accordo con l'UDC? Il nostro non è un no ideologico, ma rimane il principio che abbiamo appena detto. Prima bisogna mettere in chiaro tutti i punti e poi si possono fare le alleanze. Altrimenti si rischia di sembrare paurosi e deboli. Il Partito Democratico deve invece avere l'aspirazione a rappresentare la maggioranza, il ché non significa essere autonomi, ma costruire alleanze sulla base di principi e programmi condivisi”. Infine, un riferimento alle ultime dichiarazioni di Fini sulla laicità. “Credo che dimostri che la posizione di Fini all'interno del PDL cominci ad essere un problema – ha concluso -. Anche in questo caso mi sento di rilanciare, chiedendo se in questo modo si dimostra coerenza con quanto si è predicato fino a qualche settimana fa. Del resto, io sostenevo già un anno fa che per Fini fosse fuori luogo partecipare al family day”.
 

 
Voci correlate:
  • Casadei
  • Partito Democratico
  • Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it