[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Nuovo codice della strada, la prima fermata e' piacentina

Fermata ubriaca al volante di una Mercedes all'una della notte tra venerdì e sabato, un'ora dopo l'entrata in vigore del nuovo codice della strada, molto probabilmente il primo caso in cui saranno applicate le nuove norme. Ora, oltre all'arresto fino ad un anno, rischia massimo 9 mila euro di multa e la sospensione della patente per minimo due anni. E' accaduto a Codogno, in provincia di Lodi, a sud di Milano, dove i carabinieri hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza una giovane piacentina di 25 anni, incensurata.
La donna, alla guida di una Mercedes classe A intestata alla madre, ha imboccato a forte velocita' via Mazzini sfrecciando davanti ad una macchina dei militari che stava percorrendo la circonvallazione. La donna e' stata fermata poco piu' avanti ed il tasso alcolemico riscontrato e' stato di 1,86 g/l, quasi 4 volte il limite consentito.

Con le nuove disposizioni entrate in vigore, oltre all'arresto da tre mesi ad un anno su cui decidera' il Tribunale e che era previsto anche prima, sale la sanzione. Avendo commesso l'infrazione fra le 22 e le 7 del mattino la normale ammenda, da 1.500 a 6.000 euro, verra' aumentata da un terzo alla meta', che significa che la giovane rischia adesso fino a 9.000 euro di multa. Anche sulla sospensione della patente di guida ci saranno cambiamenti. Alla pena base della sospensione di un anno si aggiunge il fatto che il veicolo era intestato a terzi e quindi non sottoposto a sequestro per confisca. Ma in questo caso le nuove norme prevedono il raddoppio del periodo di sospensione della patente di guida che, di conseguenza, sara' di almeno due anni. (fonte Adn Kronos)

 
Voci correlate:
  • carabinieri
  • codice della strada
  • Codogno
  • Commenti:



    quanta gente per bene e socialmente corretta! spero in un nuovo libro di stefano benni sul modello di bar sport su questa cosa
    pugin
    09/08/2009  08.14


    Via patente a vita!!!e senza appelli,pentimenti o giudici di pace benevoli.La patente non è un diritto naturale, va guadagnata e bisogna dimostrare di esserne degni
    Lybra
    08/08/2009  23.11

    Sparatele
    Invece di continuare a inasprire le pene, non sarebbe meglio applicarle?
    gianni
    08/08/2009  18.19


    Giusto!!!
    Nicola
    08/08/2009  15.33


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it