[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Aree militari: "Libere caserma Lusignani e Niccolai, laboratorio Pontieri, ex Pertite"

Esprime soddisfazione, il sindaco Roberto Reggi, al termine dell’incontro con il sottosegretario di Stato alla Difesa Guido Crosetto svoltosi ieri mattina a Roma. Un confronto cordiale e produttivo, come lo ha definito il primo cittadino di Piacenza, al quale hanno preso parte anche il vicesindaco Francesco Cacciatore, i deputati Paola De Micheli e Massimo Polledri e il generale Resce.
“Oggi – spiega il sindaco – abbiamo ottenuto un risultato molto importante, che è frutto della negoziazione portata avanti durante la riunione, nel ricongiungere il discorso della tutela occupazionale, che per noi resta prioritario, all’aspetto della definizione del fabbisogno di aree del Ministero della Difesa. Per quanto riguarda quest’ultimo aspetto – prosegue Reggi – è emerso che il fabbisogno si può ridistribuire sulle aree di proprietà militare, evitando l’acquisizione e l’occupazione di aree esterne: ciò significa abbattere notevolmente i costi dell’operazione e tutelare il territorio urbano senza compromettere altri spazi”.
Specificamente, come riferisce il sindaco, l’attenzione del Ministero si concentra sull’utilizzo degli spazi della caserma Artale e sul Polo di Mantenimento di viale Malta, includendovi l’ospedale militare ma non i bastioni, il castello e il vallo circostante. “Questo percorso – precisa Reggi – ci consentirebbe di liberare la caserma Lusignani di S. Antonio, il laboratorio Pontieri, la Caserma Niccolai, l’area dell’ex Pertite e il piano caricatore, che verrebbero quindi messi a disposizione della città.”.
Riferendosi all’incontro odierno, il sindaco sottolinea “l’impegno reciproco, di tutte le parti coinvolte, a costruire una proposta operativa per l’uso degli spazi, che sarà inserita nell’aggiornamento del protocollo d’intesa previsto a settembre, in vista della stipula dell’accordo di programma: due appuntamenti cui confidiamo di far intervenire il ministro La Russa o il sottosegretario Crosetto, il quale ci ha garantito che, pur non essendo di sua diretta competenza, monitorerà l’aspetto dello sviluppo occupazionale e si farà interprete di questo aspetto che riteniamo imprescindibile e fondamentale”.
 

 
Voci correlate:
  • aree militari
  • polo militare
  • Roberto Reggi
  • Commenti:


    ex Pertite
    "...consentirebbe di liberare l'area dell’ex Pertite..." Spero, per noi e per Piacenza, che rimanga militare PER SEMPRE: altrimenti ci giochiamo l'ultimo polmone verde della citta' !!!!
    Stefano Nitidi
    22/07/2009  08.03


    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it