[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



Innovazione, gli aiuti dalla Regione Emilia Romagna per 28 imprese piacentine

INNOVAZIONE: GLI AIUTI DALLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

Negli ultimi anni le PMI emiliano-romagnole hanno investito in ricerca e innovazione. Per superare la crisi economica occorre che le nostre imprese continuino su tale direzione. L’Assessorato alle attività produttive della Regione Emilia Romagna, con il programma POR FESR 2007 - 2013 (Programma Operativo Regionale del Fondo europeo di sviluppo regionale), mette a disposizione risorse pari a 347 milioni di euro, finalizzate prioritariamente all’avvicinamento della nostra regione agli importanti obiettivi di Lisbona (http://europa.eu/scadplus/glossary/lisbon_strategy_it.htm) e di Göteborg (http://db.formez.it/FontiNor.nsf/661251a8a564c786c1256a930025a3c3/0b68b744a36a9f61c1257173002b5ee4?OpenDocument): crescita della spesa in ricerca e sviluppo, creazione della società della conoscenza e affermazione di condizioni diffuse di sviluppo sostenibile.


Le parole di Duccio Campagnoli, Assessore alle Attività produttive della Regione Emilia Romagna, sono chiare: “contro la crisi è necessario sostenere ancora di più gli investimenti in innovazione, soprattutto con politiche nazionali di defiscalizzazione che finora sono mancate”.

Diversi sono stati gli appuntamenti, organizzati presso la sede regionale in V.le Aldo Moro a Bologna, dall’Assessorato alle attività produttive, per presentare le opportunità economico/finanziarie che la Regione Emilia Romagna ha messo a disposizione delle piccole e medie imprese, sul tema dell’innovazione aziendale.

“Oggi vediamo un doppio risultato: - ha continuato l’Assessore regionale in occasione dell’ultimo incontro del giugno scorso - da un lato c’è una risposta significativa alla crisi da parte di imprese piccole e medie che investono in ricerca e innovazione, dall’altro c’è l’importante risultato che molte aziende, per realizzare i progetti, hanno scelto la possibilità di collaborare sia con temporary manager, professionisti che operano nei vari settori economici e nei vari ambiti della consulenza aziendale, sia con i laboratori della rete regionale della ricerca”.

 “In questa direzione - ha concluso Campagnoli – per supportare ulteriormente gli investimenti innovativi delle imprese, sarebbe necessario e urgente un impegno di politiche industriali nazionali soprattutto in termini di agevolazioni fiscali”.

Due sono le linee di contributo concesse dalla Regione nei mesi scorsi:

„« l’Asse 2 del POR-FESR (attività II 1.1, attività II 1.2) - sostegno a progetti e servizi per la creazione di reti di imprese, per l’innovazione tecnologica e organizzativa nelle piccole imprese;
„« l’Asse 1 del POR-FESR (attività I 1.2) - sostegno a progetti di ricerca collaborativa delle PMI: progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Entrambi i programmi di sostegno hanno visto una considerevole collaborazione tra imprese e Centri di ricerca/università, con l’utilizzo di giovani ricercatori e temporary manager.

Le imprese piacentine che hanno ottenuto l’approvazione dei progetti presentati sono in totale ventotto (13 sull’Asse 2 e 15 sull’Asse 1):

„« per l’Asse 2 – Abacus sistemi CAD-CAM srl, Besco srl, Consorzio trasportatori di Piacenza soc.coop., Costantini Gianni, Fiber Group srl, Gipco srl, Imago snc di Roberto Ferrari, La messicana srl, Ligra srl, Mori Legnami srl, Packervit di Raboglia Maria Vittoria, Procontrol srl e Tipografia Italia di Italia Gabriella & C.
„« per l’Asse 1 – Capellini srl, Centro macchine legno srl, Computes, Digitalmech srl, Emmedi srl, Eurobearings srl, Futura srl, GM service srl, Gedinfo soc. coop., Later spa, Libelli spa, Linea srl, MCM Ecosistemi srl, Molinari srl e Poliweb Graphics srl
 

Per ulteriori informazioni: www.fesr.regione.emilia-romagna.it.


Andrea Lodi (economix@piacenzasera.it)
 

 
Voci correlate:
  • innovazione
  • Regione
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it