[Home Page]
Ultimo aggiornamento:   12/10/2015  l  15.31  
                               
Servizi
Meteo
Aria
Viabilità
Farmacie
Trasporti
Libri
Video TV
Cinema
Rubriche
ReadySteady
Koinè
Speciali
Volontariato
CercoOffro Lavoro
Promessi Chef
Tendenze
Motori
Jazz Fest
Piazza 25 aprile
Festival Blues
Fuori Porta
Maturità
Tribuna politica
Opinioni



teatro
I "Giardini Segreti" sbocciano sul Facsal

Ritornano i burattini nei “Giardini Segreti” di Teatro Gioco Vita: un’altra estate per i ragazzi con il fascino e la magia del teatro. A Piacenza la rassegna di teatro di figura organizzata dal Teatro Stabile di Innovazione diretto da Diego Maj e dal Comune di Piacenza – Assessorato alla Cultura taglia quest’anno il traguardo della tredicesima edizione. Spettacoli pomeridiani il martedì e giovedì dal 18 giugno al 9 luglio, sempre alle ore 17.30 sul Facsal. Per “Giardini segreti” 2009 si conferma, per il quinto anno, la sezione decentrata in provincia: un programma di spettacoli serali a Gossolengo, proposti da Teatro Gioco Vita e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Gossolengo con il contributo di Con.Cop.Ar. Rappresentazioni dal 18 giugno al 9 luglio, sempre il giovedì alle ore 21.30, in piazza Roma. “Giardini Segreti”, come tutte le attività proposte da Teatro Gioco Vita, si svolge con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo e della Regione Emilia-Romagna e con il patrocinio dell’Unicef di Piacenza.
Si alza il sipario giovedì 18 giugno  con un doppio appuntamento con i burattini tradizionali della famiglia Monticelli: alle ore 17.30 a Piacenza il Teatro del Drago andrà in scena con “Il pentolino dell’acqua stregata”, la sera alle ore 21.30 a Gossolengo con ““La mirabolante istoria di Fagiolino”.
 “Il pentolino dell’acqua stregata”,  ultimo allestimento del Teatro del Drago trae ispirazione dal vecchio canovaccio “L’acqua miracolosa”  scritto da Angelo Cuccoli nella seconda metà dell’Ottocento.
Un copione esilarante, ricco di personaggi  fantastici, maghi e streghe, i due nostri eroi "regionali", Fagiolino Fan Fan di Bologna e Sandrone Pavirone di Cà del Bosco di Modena. Un principe di nome Elmiro viene stregato da due vecchie "megere", la Strega Tonante e la Strega Guercia. Fagiolino e Sandrone scoprono l'antidoto per guarire il povero principe Elmiro, colpito dalla stregoneria: si tratta semplicemente di un "pentolino dell'acqua stregata" (da qui il titolo dell'allestimento del Teatro del Drago). Fagiolino e Sandrone sono  anche i personaggi principali dello spettacolo “La mirabilante istoria di Fagiolino da servo e ciabattino a grande eroe del teatrino” (questo  il titolo completo). Fagiolino, eroe apparentemente sciocco e burlone, deve liberare dal Mago Agaleus il regno di Belgodere, invaso dalle forze del male a seguito di un patto stipulato dal re con lo stesso Agaleus e non rispettato. L'accordo era che il mago avrebbe aiutato con la sua magia nera il re a vincere una guerra ed il re avrebbe dato il figlio in sposo alla figlia del mago. Bebecan, servo del mago, rapisce il Principe Elmiro e Fagiolino con l'aiuto di Balanzone dovrà sistemare le cose.
Martedì 23 giugno a Piacenza alle 17.30 è la volta del Teatro Pirata con il “Gran Circo dei Burattini”: due forme di spettacolo popolare e di piazza si fondono insieme per far divertire il pubblico dei bambini. Ecco il Circo con la pista di sabbia, l'orchestra, gli animali feroci, i trapezisti, i clown, gli equilibristi, gli acrobati, i nani, tutti chiusi all'interno della Baracca dei burattini, essi stessi attrazione. Il boccascena e la pista, così distanti tra loro eppure originati entrambi dal Teatro Nomade, con gli stessi itinerari e lo stesso modo di proporsi per le strade, destinati forse, alle soglie del duemila, tra realtà virtuale e satelliti, ad estinguersi. Lo spettacolo segue una scaletta di numeri e gag non privi di improvvisazioni, errori, tentativi, vittorie e sconfitte; il tutto condito con l'ironia tipica dei burattini.
Giovedì 25 giugno alle 17.30 il Teatro alla Panna andrà in scena a Piacenza con “Acqua sopra acqua sotto”: protagonista il burattino Ugo, personaggio ideato dalla Compagnia. Il piacere del racconto è l’elemento fondamentale degli spettacoli del Teatro alla Panna, nei quali la vicenda è sostenuta dal ritmo e dalla forza con cui gli avvenimenti prendono i personaggi e in particolare Ugo, eroe a volte timido e un po’ ingenuo ma che, quando occorre, sa farsi rispettare. La freschezza e l’immediatezza con cui le storie, recitate a soggetto, coinvolgono il pubblico sia di ragazzi che di adulti, immergono in un’atmosfera scanzonata da moderna Commedia dell’Arte.
Martedì 30 giugno si prosegue a Piacenza con il Teatro dei Burattini di Ivano Rota e  lo spettacolo “L’ultimo lupo del lago” alle ore 17.30 sul Facsal.
E’ l’avventura di Truciolo, maschera-burattino della Terra di Brianza, nella quale la poesia la fa da padrona. Si tratta di una antica leggenda ambientata sul lago di Como, nel bel paesino di Torno. Il lupo, ultimo superstite della sua razza, insidiato da un terribile cacciatore, troverà nel nostro eroe un valido aiuto, un salvatore. Chiamato sulle terre del lago dalla vicina Brianza, Truciolo approda nella piccola Torno e con l’aiuto dei bambini, veri protagonisti della leggenda, alla fine riuscirà a trasformare la paura per l’animale in simpatia e amore e a salvarlo dalle grinfie del terribile cacciatore. I burattini di Ivano Rota sono tutti di legno scolpiti da lui stesso a mano, di grandi dimensioni, in linea con la tradizione bergamasca.
Due appuntamenti giovedì 2 luglio per la compagnia Il Draghetto: alle 17.30 a Piacenza porteranno in scena “Luna sulla Luna”, mentre Piazza Roma a Gossolengo ospiterà  alle 21.30 “La bizzarra storia del mio frigorifero”
Luna è una cantastorie che gira tutto il mondo con la sua chitarra: dovunque vada si fa raccontare storie, fiabe e leggende che poi ripropone ai bambini, interpretandole assieme a pupazzi e burattini. La trama ricalca una storia classica del teatro tradizionale di burattini: c’è da andare sulla Luna a prendere un pochino di Acqua di Vita, unico rimedio per guarire il povero Pierino, colpito da un incantesimo di tristezza della perfida strega Melanzana. La scenografia/baracca ricorda il carretto della cantastorie, che fa da trait d’union tra i due mondi: quello reale e quello fantastico, accompagnando i bambini in un viaggio straordinario nell’immaginazione.
“La bizzarra storia del mio frigorifero” narra le vicende del simpatico commesso viaggiatore Filomeno Teofrasto Armando Asdrubale Erminio Guglielmo Pomponio Potetoz (per gli amici Filo) alle prese con un grave problema: è stato sfrattato con tutto il suo mobilio e non ha nemmeno un euro per tornare al suo paese. Non gli resta che provare a vendere qualcuno degli strani oggetti che ha accumulato nei suoi lunghi viaggi e che tiene accuratamente conservati nel suo frigorifero, approfittando anche per raccontare qualche storia. Uno spettacolo basato su tecniche di narrazione e manipolazone di oggetti, in cui vengono utilizzati anche alcuni giochi di prestigio assolutamente affascinanti.
Martedì 7 luglio  alle 17.30 sul Facsal sarà protagonista la compagnia pugliese i Burattini al Chiaro di Luna con lo spettacolo “Pulcinella dalla brace alla padella”
Pulcinella alle prese con una delle sue mirabolanti avventure. Sua moglie Teresina, gli chiede di portarle un preparato miracoloso e introvabile che rende le donne più belle. Pulcinella è costretto a mettersi in cammino per cercarlo. Incontrerà così una serie di personaggi che, un po’ per caso e un po’ per fortuna, lo faranno approdare da una figura inquietante che finalmente gli darà il preparato. Ma questa pozione non è esattamente ciò che Teresina si aspetta di avere... Lo spettacolo è stato premiato con il riconoscimento nazionale “Silvano d’oro 2004 ai bravi burattinai d’Italia”.
Toccherà al duo formato da Michele Cafaggi e Piergiorgio Vimercati  chiudere la tredicesima rassegna di “Giardini Segreti” giovedì 9 luglio: un doppio appuntamento li vedrà impegnati alle 17.30 a Piacenza con lo spettacolo “Tandem” e alle 21.30 a Gossolengo con lo spettacolo “Catapulta”.
“Tandem” è uno spettacolo che nasce dall’incontro di due artisti, un mago comico imbonitore di folle e un clown giocoliere e mimo tuttofare. Numeri di giocoleria, improvvisazione, follie varie e anni di lavoro per le strade e le piazze d’Italia. Uno spettacolo coinvolgente per un pubblico di qualsiasi età. In scena due artisti, uno maglia rosa, l’altro maglia gialla, un tandem autentico degli anni ‘40, una tromba, un portapacchi su cui è caricato il materiale dello spettacolo. Birilli, palline, torce infuocate e tante gags comiche esilaranti.
Giocoleria, equilibrismo, magia, improvvisazione, comicità sono ilinguaggi che interagiscono in Catapulta. Tra strane biciclette, attrezzi di giocoleria e magie surreali, il Mago Barnaba (Piergiorgio Vimercati), noto imbonitore delle piazze italiane, guiderà il giocoliere Michele Cafaggi in sempre più audaci tentativi di stupire fino al gran finale: il salto nel cerchio di fuoco! Un’ora di divertimento tra magie, monocicli spericolati, torce infuocate e bolle di sapone.Lo spettacolo è stato presentato al suo debutto per tutta la durata dell’89° Giro d’Italia, al quale Cafaggi e Vimercati sono stati invitati come artisti ufficiali. Lo spettacolo è stato presentato nelle piazze di Italia e Francia ed è stato premiato nel 2007 al Festival International des artistes de rue de Vevey (Svizzera)
A Piacenza gli spettacoli si terranno tutti alle ore 17.30 sul Facsal, nel tratto di viale Pubblico Passeggio adiacente a via Alberici. A Gossolengo l’appuntamento è alle ore 21.30 in piazza Roma, di fronte al Municipio. Tutte le rappresentazioni sono ad ingresso gratuito.
Anche quest’anno, i “Giardini Segreti” nascondono un sacco di meravigliose sorprese: aspettano solo i bambini, ma non solo, per essere scoperte. Grazie al fascino e alla magia del teatro.
 

 
Voci correlate:
  • Facsal
  • Giardini Segreti
  •    facebook  twitter  invia

     stampa

    Commenti:



    INSERISCI COMMENTO:

    *nome:
    *e-mail:

    titolo:

    descrizione (max.255 caratteri):

      Accetto le clausole realtive al trattamento dei dati personali.





    PiacenzaSera è una testata giornalistica registrata presso il tribunale di Piacenza (N° 644 con decreto di iscrizione del 27/07/2007)
    Edita da Codex10 - Società Cooperativa - P.IVA 01443570336 - Soluzioni internet realizzate da GeDInfo - Società Cooperativa.
    Per informazioni su come inserire la tua pubblicità su www.piacenzasera.it invia un'email a commerciale@piacenzasera.it